Carta di credito Visa – Anche a zero spese?

Visa International è la principale società che gestisce ed elabora i pagamenti con carta di credito. Presente in oltre 300 paesi del mondo la rete Visa elabora , nei periodi di punta, oltre 3700 transazioni al secondo , in 160 valute diverse. La vasta gamma dei prodotti Visa include: carte di credito , carte di debito, carte prepagate e travel’s cheque.

Esempi carte di credito Visa

Condizioni economiche e commissioni Visa Classic Deutsche Bank Carta Opta Visa Classic Banca Sella
 
Vai al Sito Vai al Sito Vai al Sito
Quota annua 36.00€ Gratis 2 anni
poi 15€/annuo
Gratis il primo anno
poi da 0 a 31€/annui
Anticipo contante Zona Euro 4.00% 4.00% min. 2.50€ 4.00% min. 0.51€
Affidamento min.1600 1500 1300
Commissione operazioni No Euro 1.75% 2.00% 3.00%
Pagamenti rateali No Si Si

I dati riportati in tabella sono stati rilevati 14/09/2017 dai siti ufficiali di Deutsche Bank, Consel e Banca Sella.

Cos’è?

Visa è un circuito che permette di fare pagamenti in modo elettronico, veloce e sicuro, così come Mastercard. Ma a differenza di quest’ultima vanta una concentrazione maggiore delle banche aderenti soprattutto in Europa, dove ha una diffusione decisamente capillare (vedi anche Visa Italia).

Detto ciò per ottenere una carta che funzioni sul circuito Visa bisogna rivolgersi alla propria banca (la maggior parte delle banche italiane è convenzionata proprio con questo circuito), oppure ci si può rivolgere a Cartasì.

Non ci si deve meravigliare se con Cartasì si ha una scelta più ampia (perché offre tutti i tipi di carte Visa comprese le prepagate funzionanti sul circuito Visa Electron) rispetto alle banche, ma è da sottolineare che in ogni caso la carta si appoggia su un conto corrente, di cui bisogna essere titolari. Questo nel caso delle credit card mentre per le prepagate questo “requisito” viene meno.

I servizi di pagamento: dal Contactless al codice “usa e getta”

Visa è stato il primo circuito ad aver inserito il servizio di sms alert, grazie al quale l’ utente riceve un messaggio di notifica per ogni acquisto effettuato mediante carta. Un vero e proprio successo che ha spinto Cartasì ad estenderne l’impiego per tutte le carte legate ai circuiti che gestisce.

Peccato che dopo il lancio, in cui il servizio era interamente gratuito, si è passati in molti casi a richiedere un costo fisso per ciascun sms (anche se alcune banche ancora garantiscono un servizio gratis mentre sono i provider che fanno pagare un costo fisso come scatto alla risposta).

Un altro servizio che riguarda sempre la sicurezza, ed in modo particolare quella relativa agli acquisti online, dove inevitabilmente si è più esposti a delle frodi, è quello relativo all’impiego di codici “usa e getta” sfruttando il sistema Verified by Visa.

Al momento di effettuare un acquisto online verrà infatti richiesta la password che potrà essere usata solo per quell’acquisto, per cui anche nel caso in cui venisse carpita dai tentativi di frodi informatiche, un suo nuovo impiego non permetterebbe di effettuare alcun acquisto.

A breve, anche la sicurezza degli acquisti fatti direttamente presso gli esercenti verrà aumentata, con l’inserimento della tecnologia del Contactless, basata a sua volta sull’impiego della tecnologia Near Field Communication (NFC): basterà avvicinare la carta contactless al lettore, per gli acquisti al di sotto dei 20 euro di importo, per far partire la transazione, senza il bisogno di passarla di mano in mano.

Un’offerta di carte per quasi tutte le esigenze: dalla classica carta di credito alla prepagata o di debito

Visa ha ampliato l’offerta tipica dei gestori di pagamenti elettronici, dove comunque offre varie tipologie classiche di carte di credito (a saldo o revolving), carte di debito (con la V Pay) e le carte prepagate (grazie alla Visa Electron), con l’inserimento delle carte Youth Card, pensate in modo specifico per gli adolescenti.

Per quanto riguarda le carte di credito si va dalla Visa Classic, alla Visa Gold o Platinum che vantano plafond minimi molto elevati ed ulteriormente negoziabili con la propria banca (un principio che vale per banche internazionali come Unicredit, che per quelle con maggiore legame territoriale come ad esempio le Bcc). In ogni caso le condizioni economiche applicate vengono stabilite dalla società o banca emittente.

Qui la scelta va fatta considerando i servizi realmente offerti dalla banca o dall’emittente, come quelli assicurativi, quelli legati a programmi di raccolta punti, e quelli di assistenza presenti soprattutto per le versioni Oro.

Ovviamente, per ottenere i benefici aggiuntivi, oltre che al prestigio intrinsecamente presente nelle gold card, si deve essere disposti a pagare un canone di gestione più elevato, rispetto alle carte di credito standard. Tuttavia con alcune carte è possibile usufruire delle migliori condizioni, fino a un trattamento da veri e propri vip, a costi molto bassi se non addirittura pari a zero.

Ad esempio alcune carte sono: la Flexia Gold, che consente sia il rimborso a saldo che quello revolving, la Visa Oro di Ing Direct che è a canone zero e plafond personalizzabile e la Libra Gold (disponibile anche in una versione Superior).

Carta Flexia Gold di Unicredit

Circuito Visa o Mastercard
Emittente Unicredit
Come si ottiene? Online

Con questa versione di Flexia si beneficia di una carta di credito, che a scelta può essere usata per i rimborsi a saldo o revolving.

Il plafond è compreso tra i 3000 euro e i 15000 euro.

I dati riportati sono stati rilevati il 14/09/2017 dal sito ufficiale Unicredit.

Visa Oro Ing Direct

La Visa Oro di Ing Direct non ha alcun canone di gestione annuale, e parte da un plafond standard di 1500 euro, che può essere aumentato con richiesta alla Banca (se si hanno i requisiti minimi richiesti).

I dati riportati sono stati rilevati il 14/09/2017 dal sito ufficiale Ing Direct.

Altre carte: Libra Gold di Ubi banca.