Conviene davvero il conto Widiba? Pareri e considerazioni pratiche

Con il nome conto Widiba non si intende esclusivamente il rapporto di conto corrente che la banca online del gruppo Mps ha con i propri utenti, ma una serie di servizi e prodotti che vanno a coprire alcune delle primarie necessità legate alla gestione della propria liquidità (sia per le spese quotidiane, che per la remunerazione di giacenze inutilizzate).

Nello specifico parliamo di un conto che è dotato di ampia libertà di utilizzo e che può essere aperto e gestito interamente in modo digitale. Detto questo è stato dotato di tutte le funzioni e servizi che Banca Widiba può offrire (come ad esempio Widiba Express e Widiba Home). E’ comunque da sottolineare come questa banca offra la possibilità di aprire il conto corrente anche tramite uno dei consulenti abilitati. Con la banca online del gruppo Mps è inoltre possibile ottenere un conto di base oppure dedicato ai pensionati, come previsto dalla vigente normativa.

Tornando quindi al conto “online” Widiba al 100%, al di là delle singole opinioni, se ci si sta ponendo la domanda sul fatto se si tratta di un prodotto che conviene, date le sue peculiarità, bisogna andare a considerare vari aspetti, come il costo di gestione e di utilizzo e gli strumenti che mette a disposizione dei suoi clienti. Scopriamo tutto assieme.

logo banca widiba

Indice articolo

Come è strutturata l’offerta e requisiti necessari

Non si devono possedere requisiti particolari, se non quelli minimi imposti dalla normativa italiana, fermo restando che si tratta di un conto corrente che conviene soprattutto a chi ha la passione per i servizi online (vedi anche Elenco conti online ), e non ama fare file o perdere tempo per recarsi nelle filiali.

Il conto corrente Widiba prevede un canone trimestrale pari a 5€, azzerato per i primi 12 mesi, se si è un nuovo cliente. Successivamente a tale tempistica è prevista comunque la possibilità di azzerare il canone in favore dei correntisti che rispettano almeno 1 dei seguenti requisiti:

  • accredito stipendio o pensione per un importo mensile almeno pari a 600€
  • giacenza media trimestrale di almeno 5.000€.

Così come specificato nel foglio informativo presente sul sito ufficiale della banca online il canone non sarà applicato per tutta la durata del rapporto anche se si è già clienti Widiba (a riguardo è sufficiente avere già un’anagrafica con la banca) e si procede all’apertura del conto in conseguenza della:

  • sottoscrizione di un PIR di importo almeno pari a 5000€;
  • apertura del conto nell’ambito della richiesta del mutuo Widiba;
  • erogazione di un prestito personale Findomestic entro il termine dei 3 mesi dalla data di apertura del conto.

(Fonte: foglio informativo Conto Widiba – Data: 14 giugno 2019)

Costi di gestione e di utilizzo

Il conto Widiba è di tipo “a canone”, per cui nell’importo di 20 euro annuali previsti per il pacchetto standard denominato ‘Flat’ (azzerato se si rientra nelle condizioni suddette) sono compresi una serie di servizi, a partire dal bancomat che funziona sul circuito Cirrus Maestro che può essere utilizzato senza problemi anche all’estero. Questa card, in generale, ha dei massimali molto interessanti sia per la spesa che per la componente dei prelievi, essendo stato dotato anche della funzione Maxi prelievo.

I clienti possono chiedere anche l’applicazione di un canone maggiorato, corrispondente a pacchetti più avanzati che da f.i vengono definiti come Plus e Up. In particolare nei tre pacchetti si incontrano delle differenze soprattutto nel caso di richiesta della carta di credito (che è facoltativa) e per alcuni costi applicati alle operazioni in filiale, che prevedono invece l’applicazione di commissioni fisse ad operazione. Nella tabella riportiamo le differenze principali tra i tre tipi di pacchetti:

Pacchetto standard Pacchetto Plus Pacchetto Up
Patrimonio necessario per azzeramento canone 5.000€ 50.000€ 250.000€
Importo canone 20€ all’anno 40€ all’anno 80€ all’anno
Carta di credito Classic: 20€ all’anno
Oronero o Gold: 50€ annui
Classic: gratis
Oronero o Gold: 50€ annui
Classic: 20€ all’anno
Oronero o Gold: gratis
Operazioni allo sportello di contante 3€ 3€ 6 operazioni gratis poi 3€ cad.

(Fonte: foglio informativo Conto Widiba – Data: 14 giugno 2019)

Gratis anche l’estratto conto online. I prelievi da ATM con Bancomat sono gratuiti in Italia per importi superiori ai 100€ sia presso gli ATM del Gruppo Mps che presso altre banche. Per importi inferiori è prevista una commissione pari a 1€ presso gli ATM del gruppo Mps e presso le altre banche in Italia. E’ prevista infine una commissione di 2€ per i prelievi presso gli ATM extra UEM.

I bonifici se fatti con internet banking non sono sottoposti a commissione altrimenti il costo è di 2 euro se fatti in filiali o tramite phone banking (anche se per il pacchetto Up i primi 6 sono comunque gratuiti). Quindi riassumendo, al costo di gestione del conto (qualora previsto) nel quale è compreso quello della carta di debito, tra i costi gestionali vanno inclusi eventualmente quelli relativi alla carta di credito, che invece va richiesta. In generale (fatte salve le eccezioni indicate in tabella) i canoni previsti per le carte di credito sono:

  • 5€ a trimestre per la versione classic
  • 12,50€ a trimestre per le versioni Gold e Oronero.

A queste, che sono le funzioni di gestione pure e semplici, si aggiungono altri servizi, che sono invece pensati più per i rendimenti delle giacenze sul conto stesso.

(Fonte: foglio informativo Conto Widiba – Data: 14 giugno 2019)

I servizi per ottenere rendimenti interessanti: tra linee libere e vincolate

Widiba offre inoltre la possibilità di ottenere una remunerazione utilizzando la versione libera o vincolata. Le remunerazioni delle linee di rendimento sono variabili anche in funzione del ‘profilo’ scelto con agevolazioni sui tassi applicati, scegliendo uno dei pacchetti superiori.

Nel particolare a giugno 2019, sulla linea libera, il tasso applicato sulle giacenze sarà pari a:

  • Pacchetto flat: 0,10%
  • Pacchetto Plus: 0,30%
  • Pacchetto Up: 0,50%

Così come avviene per il conto, il passaggio ai pacchetti superiori o Flat dipende dalla scelta del correntista, che può fare gli upgrade o downgrade autonomamente tramite le apposite funzioni nell’internet banking. Il conto viene aperto in default nella versione Flat.

(Fonte: foglio informativo Conto Widiba – Data: 14 giugno 2019)

Conclusioni e opinioni

Widiba periodicamente lancia iniziative e promozioni interessanti, come ad esempio buoni Amazon, e mette a disposizione gratis sia una pec che la firma digitale. Inoltre propone dei tassi di rendimento sulle somme depositate che possono anche risultare convenienti, associando i servizi di gestione delle giacenze, che rimangono per lo più gratuiti. Quindi complessivamente rappresenta un prodotto completo e di interesse. Inoltre l’apertura del conto online è semplice e la procedura è interamente guidata. Basterà infatti:

  • cliccare su uno dei banner con la dicitura “Apri il conto”
  • compilare gli spazi obbligatori richiesti, tenendo a portata di mano il codice fiscale, un documento di identità e un cellulare per poter usare le password OTP per la firma digitale
  • esempio di apertura online conto widiba
  • seguire le indicazioni per il riconoscimento (con bonifico da altro conto oppure con riconoscimento via webcam tramite un operatore).

Data rilevazione: 14/06/2019 – Fonte: sito Widiba