Remunerazione 2015 e vincoli: come scegliere il migliore conto deposito Unicredit

La scelta di una forma di risparmio sicuro con Unicredit può portare a prendere in considerazione il più classico degli strumenti, incarnato dal conto deposito.

Dettagli conto Unicredit
Rendimento 0,40% a 24 mesi
Spese apertura Gratis
Tipo di conto Conto deposito vincolato

A riguardo, infatti, si ha una discreta scelta soprattutto se si vogliono tenere le somme di cui si dispone ferme per un certo lasso di tempo, con almeno tre possibili soluzioni che sono:

  • il conto deposito unicredit “risparmio flessibile”;
  • il “deposito salvadanaio”;
  • la MoneyBox.

Vediamole nel dettaglio con riferimento ai rendimenti decisi per l’offerta del 2015.

Il conto risparmio flessibile: perché preferirlo all’opzione vincolata di raccolta

Si tratta di un conto deposito Unicredit di tipo vincolato, con durate a scelta, abbastanza atipiche, che possono essere: 12 mesi, 18 mesi oppure 24 mesi. I tassi di interesse lordi sono quindi rispettivamente 0,30%, 0,35% e 0,4%. L’importo minimo da vincolare è di 10 mila euro mentre quello massimo arriva fino a 5 milioni di euro.

Conto deposito 12 mesi 18 mesi 24 mesi
Conto Risparmio Flessibile 0,30% 0,35% 0,40%

Tassi aggiornati al 14/10/2015

Ovviamente non ci sono costi a carico del titolare del conto se non l’imposta di bollo, ed eventualmente il costo dell’invio dei documenti cartacei, fissato a 0,61 centesimi di euro. E’ possibile svincolare le somme in anticipo accontentandosi in generale di un tasso dello 0,05% che sale allo 0,10% per i casi in cui comunque sono stati superati i 12 mesi di giacenza (ovviamente per le durate superiori).

Se si vogliono vincoli di durata inferiore ai 12 mesi, e magari fare anche un deposito in valuta, allora si può optare per la versione “raccolta monetaria” che ha un rendimento ovviamente inferiore (pari allo 0,03% annuale), ma che permette di sfruttare vincoli a partire da 1 sola settimana. Se si sceglie di svincolare prima le somme rispetto alla scadenza non si ha alcuna remunerazione. A scoraggiare una buona fetta di investitori però è la soglia di ingresso, che sale a ben 50 mila euro come cifra minima.

La soluzione del Deposito Salvadanaio

Con questo prodotto si sfrutta la logica della remunerazione del risparmio nella sua forma più semplice, anche se Unicredit non propone un vero e proprio “conto” in senso stretto quanto un certificato di deposito, che permette di investire dai soli 1000 euro (o suoi multipli) con due opzioni temporali e di tassi: le durate possono essere di 12 o 24 mesi, e per ciascuna si può scegliere se sfruttare l’ipotesi di svincolo anticipato od escluderla (in questo modo si raddoppia il rendimento lordo atteso). I tassi sono:

  • durata a 12 mesi non svincolabile 0.10%;
  • durata 12 mesi svincolabile 0,05%;
  • durata 24 mesi svincolabile: 0,10%;
  • durata 24 mesi non svincolabile 0,20%.

MoneyBox: da 5000 euro di investimento

Sempre un certificato di deposito a due durate di 12 o 24 mesi a scelta, ma con un investimento minimo che deve partire i 5000 euro, permette di ottenere rendimenti pari allo 0,15% oppure 0,30%.

Conclusioni

L’aspetto dei rendimenti non pone l’offerta di Unicredit in cima alla lista delle banche più generose, ma di contro l’ampia possibilità di offerta permette di organizzare al meglio i propri risparmi, in funzione delle durate dei vincoli, dei propri impegni di spesa, massimizzandone i risultati in termini di rendimenti ottenibili.