Xoom – Funzionamento, costi e sicurezza

Nel 2015 Xoom è stata acquistata da Paypal, un evento che ha sicuramente dato notorietà a questa società americana (con base a San Francisco). La sua storia ha avuto però inizio nel 2001 e fin dall’esordio si è specializzata nel money transfer. Con la sua acquisizione da parte di Paypal ha ampliato la sfera dei servizi che si affiancano a quelli dei trasferimenti, ovvero le ricariche dei cellulari e il pagamento delle bollette (approfondimento: Come ricaricare il conto Paypal). Tuttavia è il servizio di Money Transfer a rappresentare ancora oggi il suo core business, con l’applicazione di commissioni per cambio valuta e tassi di cambio competitivi.

E’ sicuro?

La risposta è logicamente affermativa. Sia Paypal che Xoom stessa risultano infatti essere società regolamentate sia dalle agenzie federali che da quelle statali degli Stati Uniti. Inoltre tutti i dati sono crittografati, non solo quelli inerenti alle transazioni ma anche quelli delle pagine che non necessitano login. Stesso discorso per quanto riguarda i partner di cui si avvale Xoom per le transazioni nei vari paesi del mondo che all’8 agosto 2019 annovera ad esempio Bancolombia, BBVA Bancomer, BDO, BPI, Citibank, HSBC, Metrobank, Victoria Mutual e molti altri.

home page sito xoom

Che cosa offre?

Entrando nel particolare di quanto appena accennato, dal 2015 in poi Xoom tramite Paypal permette quindi di fare tre cose:
  • Inviare soldi all’estero: per offrire questo servizio Xoom si appoggia a società, aziende e banche del Paese di destinazione. A seconda della società coinvolta si può dare la possibilità di ritirare il denaro inviato presso una filiale, oppure di ottenere il servizio a domicilio (meno frequente comunque nelle zone più periferiche), o in alternativa l’accredito sul conto bancario del beneficiario del trasferimento;
  • Pagare le bollette all’estero;
  • Fare le ricariche del credito dei cellulari di tipo ‘prepagato’.

Se si rientra in una delle ipotesi indicate sopra (fatta eccezione del trasferimento di denaro da un conto Paypal a un altro conto Paypal, anche se in valute diverse), non si deve fare altro che accedere a Paypal, e poi proseguire nel trasferimento con accesso del conto Xoom. Se non si ha già un conto Xoom aperto, lo si può aprire nell’apposita sezione direttamente all’interno di Paypal stesso. Una procedura pressoché automatica in quanto si viene indirizzati alla pagina di Xoom dove per il login valgono le stesse credenziali di Paypal.

Si possono usare le stesse credenziali anche cliccando direttamente su Xoom.com ed utilizzando l’apposita dicitura “Continua con PayPal“. Opzione necessaria se si ha già un conto Xoom indipendente aperto, in modo da procedere al collegamento con Paypal.

Come si invia denaro?

Concentriamoci ora sulla procedura da seguire che comunque è molto semplice. Per la precisione, una volta loggati in Paypal, bisogna selezionare la funzione “Invia e richiedi“. Quindi nel menu successivo va scelta la funzione “Invia denaro agli amici all’estero” e confermata l’intenzione di procedere cliccando su “Avanti” dopo aver selezionato il Paese di destinazione.

Qui si dovrà decidere quale operazione fare se invio di denaro, pagamento bolletta o ricarica prepagata telefonica. Una volta fatta la scelta si deve inserire l’importo e valutare il tasso di cambio applicato. Se si decide di procedere allora si ha l’indirizzamento automatico sul conto Xoom per ultimare l’esecuzione dell’operazione stessa.

N.B. Ribadiamo ancora una volta che l’esecuzione delle operazioni avviene tramite il conto Xoom che pur essendo collegato a Paypal rimane indipendente nella gestione. Proprio per questo l’esecuzione delle operazioni tramite di esso non sono visibili sul conto di Paypal, mentre possono essere consultate direttamente su Xoom.

Quanto costa?

Per ogni trasferimento viene applicata una commissione che dipende dal tasso di cambio. Questo è a sua volta condizionato dal Paese di destinazione e dalla valuta che si intende usare. Per avere un’idea approssimativa del tasso che verrà applicato, si può usare il tool online disponibile sul sito ufficiale Xoom. Questo può essere utilizzato da chiunque senza il bisogno di registrarsi, selezionando per prima cosa il Paese di destinazione (nel nostro esempio effettuato l’8 agosto 2019 abbiamo utilizzato il Brasile):

scelta paese invio soldi con xoom

Fatto questo nella schermata successiva si deve indicare l’importo da inviare. Qui è anche possibile vedere le aziende e banche partner per l’esecuzione dell’operazione di trasferimento.

esempio invio soldi con xoom

Cliccando su Invia adesso si ha una panoramica riassuntiva dell’operazione dove sono messe in evidenza le commissioni applicate da Xoom per la transazione:

esempio commissioni invio soldi in brasile con xoom

Cliccando nuovamente su Continua si ha la possibilità di scegliere il tipo di accredito per il destinatario. Le opzioni possono essere limitate dal luogo di residenza come dimostra il nostro esempio che specifica la possibilità del ritiro in contanti in Brasile solo in Minas Gerais.

esempio scelta metodo di ricezione denaro xoom

A questo punto per poter proseguire o si accede con le credenziali o si fa la registrazione dovendo poi inserire i dati del destinatario (assicurandosi di avere abbastanza fondi per poter ultimare il tutto). All’8 agosto 2019 sono 135 i Paesi raggiunti dai servizi di Xoom.

Approfondimento: Come fare un bonifico con carta prepagata.

Anche da smartphone?

E’ possibile usare Xoom anche attraverso i propri device mobili scaricando l’apposita app dal proprio store. Nel particolare i requisiti di sistema richiesti sono:

  • per Android: 5.0 e versioni successive;
  • sistema iOs: 10.0 e seguenti (l’applicazione è compatibile con iPhone, iPad, and iPod touch).

(Fonte: Google Play/ITunes – Data: 8 agosto 2019)

Contatti e assistenza

Gli utenti italiani godono di un’assistenza mirata attiva dalle 9 alle 18. Nel particolare si può usare il numero di telefono a pagamento 0039 0687501972 oppure il numero verde gratuito Xoom 800906365. E’ inoltre possibile contattare la società statunitense anche via mail partendo dal form presente sulla pagina dedicata del sito ufficiale.

esempio form di contatto email xoom

In questo caso il supporto in lingua italiana è assicurato indicativamente negli orari d’ufficio. Nel caso di truffe è invece possibile utilizzare la mail dedicata reportfraud@xoom.com.