Guida a Soldo Business conto e carta: costi e funzioni

Una carta di pagamento pensata per le aziende di qualsiasi dimensione è la Soldo Business. Parliamo in realtà di un servizio che passa per l’uso di un conto elettronico e delle carte prepagate ad esso collegate. Queste sono utilizzabili anche come carta carburante alla pari della carta Soldo Drive.

Così facendo si possono unire gli aspetti positivi della massima personalizzazione dei plafond e delle spese effettuabili (entro i limiti massimi e minimi applicati dalla società Soldo Services Ltd) con la semplificazione burocratica per la gestione delle fatture e dei documenti contabili anche inerenti alla propria flotta aziendale. Il tutto con la sicurezza di un controllo puntuale e in tempo reale tramite l’apposita web console.

Società e sicurezza

Soldo Business è un servizio offerto da una società con base a Londra, la Soldo Financial Services Ltd fondata nel 2015, e operante in virtù di una regolare autorizzazione e licenza rilasciata dall’autorità inglese Fca. Si tratta quindi di un regolare istituto di moneta elettronica, che per offrire un’assistenza più completa si è anche arricchito nel tempo di vari uffici operativi, uno dei quali si trova a Milano, e un altro a Roma.

Che cosa offre?

Come già detto con i termini di Soldo Business si includono non solo la carta di pagamento (che può essere sia fisica che virtuale), ma un insieme di servizi che vanno dal conto elettronico associato alla carta (con relativo Iban che permette di ottenere accrediti), al software di gestione aziendale. Quest’ultimo aspetto permette di avere sotto controllo le spese effettuate con ciascuna carta, potendo risalire non solo all’ammontare delle spese, ma anche al dipendente che le ha effettuate e quindi alla tipologia si spesa sostenuta.

In questo quadro si può anche decidere per quali spese sarà abilitata ogni singola carta (ad esempio includendo o escludendo anche la possibilità di pagamento con la funzione di “carta carburante”) ed i massimali di spesa giornaliera, mensile ecc.

In più, grazie all’app, i dipendenti possono caricare subito dopo il pagamento gli scontrini e le fatture pagate con la Soldo Business così da semplificare in modo notevole la gestione burocratica delle spese. Come detto all’inizio la carta Soldo Business può essere affiancata dalla Soldo Drive che invece è una specifica carta carburante. Entrambe le tipologie funzionano comunque sul circuito MasterCard, quindi si possono usare facilmente sia in Italia che all’estero.

Principali caratteristiche delle carte

La carta Soldo Business va richiesta selezionando l’apposita funzione presente all’interno del pannello di controllo e la carta Soldo Business verrà poi spedita via posta. Tra le scelte da fare in fase di richiesta c’è anche la valuta della card: si potrà scegliere non solo l’Euro, ma anche Dollari americani e Sterline inglesi.

Costi e commissioni

Per una maggiore semplicità di gestione, si è puntato soprattutto sull’impiego di costi fissi. Questi a loro volta sono condizionati dal numero di carte di cui ha bisogno l’azienda (e che poi vengono complessivamente richieste), con una distinzione delle aziende tra quelle che hanno bisogno di più di 30 e di meno di 30 carte. Per quest’ultime si passa per la consulenza e la personalizzazione dell’offerta: per poter conoscere i reali costi quindi bisogna contattare il servizio di Soldo e richiedere un preventivo. Per le aziende che hanno bisogno di max 30 carte i costi di gestione standard sono:

  • Costo mensile per ogni carta: 7,00€
  • Operazioni incluse nel canone mensile: illimitate
  • Costo emissione per ogni carta fisica: 5,00€
  • Costo emissione per ogni carta virtuale: 1,00€
  • Ricariche da conto Soldo a tutte le carte: senza limiti di numero e sempre gratis
  • Costo ricarica conto Soldo:
  • Costo di prelievo:
    • 1,00€ se il conto è in euro (altrimenti 2$ oppure 2£);
    • 1£ se il conto è in sterline inglesi (altrimenti 2€ oppure 2$);
    • 1$ se il conto è in dollari americani (altrimenti 2€ oppure 2£)
  • Commissione cambio valuta: 1%

(Fonte: sito ufficiale Soldo – Data: 03 gennaio 2019)

Al 3 gennaio 2019 viene offerta la possibilità di poter fare una prova gratis il primo mese (solo per l’opzione con massimo 30 carte). Se si vuole limitare il numero di carte Soldo Business, volendo comunque avere altre carte carburante, si può richiedere logicamente la Soldo Drive, il cui costo è di 2 euro al mese per la gestione e 5 euro una tantum come costo di emissione, indipendentemente dal numero di carte richieste.

(Fonte: sito ufficiale Soldo.com – Data: 03 gennaio 2019)

Massimali e plafond delle carte Soldo

Come già detto i plafond e i limiti di spesa possono essere personalizzati, all’interno di limiti standard, che riguardano sia i pagamenti che i prelievi:

  • Limite max per singolo pagamento
    • singola operazione: max 10.000€;
    • per singolo giorno: max 20.000€;
    • per mese: max 75.000€.
  • Numero max di acquisti con una card
    • per giorno: max 10;
    • per mese: max 3.000.
  • Limite max importo prelevabile
    • singola operazione: max 200€;
    • per singolo giorno: max 1.500€;
    • per mese: max 5.000€.

(Fonte: sito ufficiale Soldo.com – Data: 03 gennaio 2019)

Come si apre il conto?

L’apertura di Soldo Business, passa attraverso una semplice procedura di registrazione, che prevede l’inserimento di una serie di dati di base, con l’aggiunta nelle fasi finali, dell’invio della documentazione online come allegati. Per far partire la procedura si deve selezionare il pulsante per l’apertura del conto e compilare l’apposita schermata:

Contatti

Tutta la registrazione è guidata ed in caso di bisogno di assistenza si può attivare la chat o tramite contatto telefonico. E’ possibile anche richiedere assistenza tramite e-mail (per i nuovi clienti si deve usare come indirizzo businesssupport@soldo.com, in quanto quello businessdevelopment@soldo.com è riservato ai già clienti).