Finom carta e conto: quanto costano e come funzionano

Tra le numerose start up Fintech nate negli ultimi anni, nel 2019 è stata fondata anche la Finom, società olandese con sede principale ad Amsterdam. Al pari di altre realtà simili, offre come servizi base (rigorosamente finanziari) il multibanking ed un conto corrente. A questi si aggiunge il plus della fatturazione elettronica e del servizio di riconciliazione delle fatture con i relativi pagamenti.

Indice articolo

A chi si rivolge?

L’offerta si rivolge a professionisti ed aziende, quindi in generale al settore del business. Per garantire i suoi servizi finanziari Finom si avvale di partnership importanti come, nel caso dell’Italia, la tedesca Solarisbank (questa è autorizzata sia dalla Banca d’Italia che dalle autorità competenti in Germania).

Tra le soluzioni: il conto corrente

Come già detto, Finom offre una serie di servizi diversi che si appoggiano ad un conto corrente, fulcro dell’offerta. Per questo ci concentreremo proprio sul conto che è gratuito solo quando in promozione e solo per un periodo limitato di tempo, che dipende dal pacchetto che si va a sottoscrivere. Non solo spesso le promozioni sono legate al pagamento annuale. Il conto corrente è caratterizzato da un Iban sempre italiano.

(Fonte: sito ufficiale Finom – Data: 15 maggio 2022)

Multibanking, multitasking e multicanale

Finom sfrutta il multibanking. Come funziona? Si devono solo collegare gli altri c/c di cui si è titolari a questo di Finom e tramite l’accesso con quest’ultimo si avrà una gestione completa anche degli altri, senza doversi ricordare troppi codici, credenziali o altro.

logo finom

A questo si aggiunge anche il collegamento con la fatturazione elettronica che permette tra le altre cose di inviare le fatture al proprio commercialista in modo diretto ed in tempi rapidissimi: solo in 60 secondi, come evidenziato sul sito ufficiale.

Infine si ha anche la multicanalità, con possibilità di gestione dei vari servizi sia da app che da pc, il che lo rende molto duttile e in linea con le offerte più moderne e tecnologiche.

(Fonte: sito ufficiale Finom – Data: 15 maggio 2022)

Le carte

Si possono scegliere solo le carte virtuali oppure anche quelle fisiche, a discrezione del titolare/ rappresentante legale del conto corrente. Non è prevista una commissione sulle carte e si gode di un cashback fino al 3%. Le carte fisiche sono dotate di tecnologia NFC e contactless e sono abbinabili a GPay (al momento non risulta invece disponibile Apple Pay). Al momento il partner in Italia è Visa

(Fonte: sito ufficiale Finom – Data: 15 maggio 2022)

I vari pacchetti proposti

Qualsiasi scelta verrà fatta si avrà una soluzione di tipo all in one, dove il conto è la base e il raccordo con tutti gli altri servizi. La scelta di un pacchetto rispetto ad un altro riguarda principalmente i costi collegati e la tipologia o numero dei servizi compresi (non parliamo comunque di un conto totalmente a zero spese). Ad oggi si può scegliere tra uno dei seguenti pacchetti (Fonte: sito ufficiale Finom – Data: 15 maggio 2022):

Solo

Il costo è rappresentato da un canone di 5 euro mensili più Iva in promozione (il prezzo standard sarebbe 7 euro). Come servizi compresi abbiamo:

  • un mese gratuito di prova;
  • prelievi fino a 1000 euro;
  • nr. 50 trasferimenti SEPA e DD entrata/uscita;
  • nr. 50 fatture elettroniche;
  • conti illimitati da collegare al multibanking.

Come limitazioni invece troviamo: nessun cashback, un solo titolare del conto e una sola carta fisica e virtuale.

Start

Il canone in promozione diventa pari a 15 euro mensili più Iva (standard è pari a 21 euro). In più i primi 6 mesi sono gratuiti. Troviamo compresi nel costo mensile:

  • cashback pari al 2%;
  • prelievi fino a 3000 euro;
  • accessibilità al conto Finom per due persone;
  • nr. di 2 conti con due carte fisiche e due carte virtuali incluse;
  • nr. di 100 trasferimenti SEPA e DD entrata/uscita;
  • nr. di 100 fatture elettroniche;
  • multibanking illimitato.
disegno di un 3 per cento

Premium

Il costo del canone sale ancora, diventando in promozione pari a 25 euro mensili più Iva (anziché 36 euro). Si torna ad un solo mese di prova gratuito. Come servizi inclusi troviamo:

  • cashback pari al 3%;
  • prelievi fino a 5000 euro;
  • accessibilità per max 5 persone;
  • nr.3 di conti con di 5 carte fisiche e 5 carte virtuali incluse;
  • nr. 200 trasferimenti SEPA e DD entrata/uscita;
  • fatture elettroniche illimitate;
  • multibanking illimitato.

Corporate

È il profilo più costoso, con un canone di 100 euro mensili più Iva (anziché 143 euro), con un mese di prova gratis. Come altri servizi e condizioni troviamo:

  • cashback pari al 3%;
  • prelievi fino a 10000 euro;
  • accessibilità a un numero illimitato di utenti;
  • nr 5 di conti con carte fisiche e virtuali richiedibili senza limite di numero;
  • zero limitazioni anche per: trasferimenti SEPA e DD entrata/uscita, fatture elettroniche e numero di conti collegabili.

Ricordiamo che il cashback risulta al momento maggiorato, maggiorazione comunque presente almeno fino al 31 luglio 2022, e che sarà presto possibile richiedere carte extra rispetto al piano al costo di 5 euro l’una.

Come si apre il conto

Il conto va aperto online, andando sul sito ufficiale e usando l’apposita funzione Inizia la Prova o Apri il conto (varia in base al tipo scelto). Quindi, si seguono le indicazioni per effettuare la registrazione (oltre ai dati dell’intestatario si devono avere ed inserire anche i dati dell’azienda). Infine si creano le credenziali da usare per ogni accesso. Le medesime credenziali vanno usate sull’app che permette di effettuare la gestione a 360 gradi.

Servizio clienti: i canali disponibili

Qui non troviamo molte alternative. Infatti sul documento di Termini e Condizioni sono riportati come canali per parlare con il servizio clienti:

  • la chat di supporto (accessibile dal Sito ufficiale);
  • indirizzo email a [email protected]

Il servizio è operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00.

Recensioni e opinioni

stelle trustpilot

Su Trustpilot sono già presenti numerose opinioni. La maggioranza è orientata verso giudizi positivi, infatti Finom manca d’un soffio il raggiungimento delle 5 stelle piene. Nonostante i canali di accesso al servizio clienti siano limitati, proprio l’assistenza viene spesso indicata dagli utenti come un punto di forza di Finom.