Pagare diventa smart: ecco Paysmart la carta conto di Cariparma

Cariparma è riuscita a ottenere l’obiettivo di ritagliarsi un posto d’onore nel mercato delle carte di pagamento, se non altro per il tipo di iniziativa realmente innovativa (almeno per il momento), attraverso la realizzazione della Paysmart carta conto, che presenta delle connotazioni sui generis, che potrebbero renderla indispensabile per alcuni, ma difficilmente utilizzabile per gli altri.

Dettagli carta
Circuito MasterCard
Emittente Cariparma
Come si ottiene? Filiale

Come funziona? Lo stickers al posto della tessera

Carte Cariparma

Non solo la Paysmart è più piccola di una normale carta ricaricabile, ma è anche di differente materiale. Infatti è stata ideata come uno stickers che andrebbe staccato per essere attaccato dietro al proprio cellulare.

In questo modo un device, che non è dotato di sim Nfc, diventa uno strumento di pagamento di tipo contactless: è sufficiente avvicinarlo ad un pos abilitato per poter effettuare la transazione, senza necessità di effettuare la classica ‘strisciata’.

Altri prodotti Cariparma

Se la sua particolare struttura da una parte rappresenta un metodo per velocizzare i pagamenti, dall’altra costituisce anche un limite, poiché questa carta può essere usata solo per fare pagamenti online, su pos contactless e prelievi solo presso le agenzie Cariparma.

Per il funzionamento è una carta ricaricabile nominativa dotata di Iban che permette di fare e ricevere bonifici, ricariche, pagamenti, di utenze, ottenere accrediti, ecc. Il plafond è di 10.000 euro.

Come si ricarica: costi e commissioni

Al momento del rilascio si paga un costo fisso di 5 euro. Non sono previsti canoni mensili solo se ci sono movimenti “a credito” (ovvero accrediti dello stipendio, di somme più o meno ricorrenti, ecc), altrimenti sono di 50 centesimi per gli under 28 anni, o 1 euro per gli over.

Se si sceglie la versione personalizzata il canone è di 1 euro. Non si tratta comunque di un canone omnicomprensivo, in quanto vanno aggiunte le commissioni delle rendicontazioni cartacee (85 centesimi ma azzerabili scegliendo quelle online), le commissioni sui bonifici, e quelle sui prelievi (a partire da 2,5 euro).

Per la ricarica in contanti si pagano 1 euro mentre con addebito in conto corrente la commissione sale a 2,5 euro. Per qualsiasi informazione è possibile contattare il numero verde 800771100 (dall’estero +390521942940).

Conclusioni

Date le sue caratteristiche non si presenta come una carta capace di sostituire un normale bancomat, per i rischi di non essere accettata in esercizi che ancora non abbiano attivato la tecnologia contactless.