Opinioni sulla carta conto R Card Pluton: attenzione ai costi

La R-card è una carta conto MasterCard che può essere richiesta online, presso i partner distributori, chiamando il call center al numero 199824834 oppure scrivendo a info@quifinancial.it.

Rientra nella categoria delle prepagate ricaricabili dotate di Iban, per cui può essere usata come un normale bancomat per acquisti su pos, oppure per prelevare da Atm, fare acquisti online (vedi anche Mastercard Secure Code), disposizioni di bonifico oppure addebiti Sepa per il pagamento delle utenze domestiche. La durata della carta è di 4 anni, mentre come requisiti necessari per richiederla è prevista un’età minima di 18 anni, anche se può essere utilizzata da chi ha compiuto 14 anni. Attenzione però! Il richiedente dovrà essere sempre un maggiorenne che dovrà indicare il nominativo del minorenne come ‘delegato all’uso’.

(Fonte: sito Raiffeisen – Data: 3 settembre 2019)

logo banca raiffeisen

Indice articolo

Principali condizioni e caratteristiche

Questa carta funziona sul circuito Mastercard (non è possibile scegliere un’alternativa Visa). Come costi fissi sono previsti:

  • per l’adesione/emissione o eventuale sostituzione ( il blocco è gratuito): 20 euro;
  • bonifico: 1 euro nella zona sepa, 15 euro extra sepa;
  • addebito e domiciliazione utenze: 35 centesimi;
  • pagamento dei bollettini postali: 2 euro;
  • spese di ricarica: da 0,50 centesimi (in caso di trasferimento fondi tramite web ad altri strumenti di pagamento emessi da QFS) a 2,5 euro nei punti SisalPay (altre alternative si hanno con addebito su conto corrente, o trasferimento da altra carta di pagamento);
  • prelievi: 1,95 euro in zona Sepa, 2,95 euro se al di fuori dei suoi confini.

Ecco alcuni dei costi di ricarica:

  • presso gli sportelli della Cassa Raiffeisen: 1,75 €
  • con accredito di bonifico: 1,50 €
  • con disposizione su Raiffeisen Online Banking: 0,75 €
  • con circuito sisal (al massimo nr. 4 operazioni al mese): 2,50 €
  • tramite web vero altri strumenti di pagamento emessi da QFS: 0,50 €

Invece come spese variabili va considerato solo il tasso di cambio pari all’1%. Non ci sono commissioni in caso di rifornimento carburante, in caso di acquisti su pos e per l’attivazione della carta R-card.

(Fonte: sito Raiffeisen – Data: 3 settembre 2019)

I massimali della carta

L’importo massimo disponibile sulla carta è di 2000 euro. Non è previsto un limite mensile di ricarica mentre quello annuale è pari a 100 mila euro per i privati, di 300 mila euro se si tratta di una carta collegata alla partita Iva. Per i prelievi è previsto un limite di 500 euro al giorno e 3000 euro mensile. Ecco più nello specifico alcuni dei massimali riportati sul foglio informativo:

  • plafond: 2.000 €
  • limite max per acquisto su Pos: 2.000 €
  • limite max per acquisto on line: 2.000 €
  • limite max per prelievo al giorno: 500 €
  • limite max per prelievo al mese: 3.000 €
  • importo max per disposizioni di bonifico in uscita (sia retail che business) all’anno: 200.000 €
  • Importo max ricarica annuale clientela retail: 100.000 €
  • Importo max ricarica annuale clientela business: 300.000 €

(Fonte: sito Raiffeisen – Data: 3 settembre 2019)

Guida alla richiesta online

La richiesta via web della R-card segue una modalità classica di registrazione. Per prima cosa si deve attivare la procedura cliccando su Richiedi la Card che si trova in alto a destra sul sito ufficiale per poi cliccare su Vai al modulo di Richiesta da compilare in tutti gli spazi obbligatori. Terminata la fase di compilazione si dovrà fare il download del documento/modulo compilato (possibilità che viene data dopo aver cliccato su Invia) ed allegare la copia fronte e retro di:

  • documento di identità;
  • codice fiscale o tessera sanitaria.

Il modulo dovrà essere firmato negli spazi indicati con frecce e completato nello spazio in cui viene richiesta l’indicazione della Cassa Raiffeisen alla quale fare l’invio del documento. Non rimane che scegliere se inviare la pratica compilata via posta o consegnarla a mano presso una filiale.

E’ poi necessario attendere che la r-card arrivi all’indirizzo indicato nella parte dei recapiti. La carta arriva non attiva.

richiesta online rcard

La procedura di attivazione (gratuita), si può fare facendo il login sul sito ufficiale con le proprie credenziali (codice utente e password ricevuti nella busta apposita che dovranno poi essere personalizzate dopo il primo accesso). In alternativa si può telefonare al contact center:

  • Dall’Italia il numero è 199.824.834;
  • Dall’estero si possono chiamare: + 39.0108607607 oppure +39.0105389943.

N.B. Password e codice utente sono personalizzabili, mentre gli OTP (da utilizzare per acquisti online e conferma di disposizioni per via telematica) hanno durata di 60 secondi. Il pin che serve per i pagamenti su pos e per i prelievi non è invece personalizzabile (si può chiedere al costo di 2 euro l’invio di un nuovo pin).

Conclusioni

La R-card è una prepagata ricaricabile con Iban interessante che si va a posizionare in un mercato piano di concorrenti: ad esempio la Genius Card di UniCredit, Conto Tascabile di CheBanca o ancora Hype Plus di Banca Sella. Tra gli aspetti positivi c’è la possibilità di richiesta online, mentre tra gli aspetti negativi ci sono probabilmente i costi, soprattutto riferiti alle ricariche.

Approfondimento: Bancomat o carta di credito.