CheBanca: ampia gamma e bassi costi per mutui residenziali e non

Le caratteristiche e le finalità associabili alle varie tipologie di mutuo Che banca, suscitano opinioni generalmente positive, sia tra gli utenti (come risulta in numerosi forum) e sia tra gli addetti ai lavori, per una serie di fattori, che andiamo a scoprire di seguito.

Dettagli Mutuo CheBanca
Spese di istruttoria 0,60% capitale finanziato
(Min. 500,00 euro – Max. 1.000,00 euro)
Costo perizia 250,00 euro
Come si ottiene? Online

Dall’acquisto prima casa ad immobili non residenziali

In tutto ci sono 4 possibili tipologie di mutuo, ovvero quello a tasso fisso, a tasso variabile, oppure a tasso variabile con cap, fino alla forma più interessante che è il mutuo Risparmio (che rientra tra i mutui off set, con possibilità di ridurre lo spread con le somme depositate o tenute in giacenza anche sulle carte con iban di Che Banca).

Per quanto riguarda le finalità, queste incidono soprattutto sulla percentuale massima finanziabile. Nel particolare:

  • la copertura fino all’80% del prezzo di acquisto è possibile solo per il mutuo di acquisto dell’abitazione principale oppure in caso di surroga del mutuo già esistente;
  • la copertura del 75% massimo, è per le abitazioni riconosciute come seconda casa;
  • si scende al 70% se invece si richiede un mutuo di rifinanziamento, dove la componente relativa alla nuova liquidità non può superare comunque i 50 mila euro (e non offre vantaggi fiscali);
  • per gli immobili adibiti ad ufficio la copertura arriva fino al massimo del 60%.

Condizioni economiche: tassi e costi accessori

La somma da richiedere deve essere comprese tra 50 mila euro e 1 milione di euro. La durata varia da 10 a 30 anni, anche se nel caso di acquisto di seconda casa si ferma a soli 20 anni. Per la determinazione degli spread si applicano logiche diverse a seconda delle finalità e degli importi:

  • per l’acquisto di una prima o seconda casa si ha uno spread fisso indipendentemente dalle durate e dalle somme richieste;
  • nel caso del mutuo di surroga invece lo spread è associato all’importo, con un valore più basso sotto i 75 mila euro;
  • con le operazioni di rifinanziamento rimane lo stesso indipendentemente dalla durata e importo richiesto, ed è sempre più caro rispetto alle altre finalità.

Per la parte relativa ai costi accessori, Che Banca è tra le poche banche che non prevede costi di gestione pratica annuale o di accollo del mutuo. Per quelle di istruttoria queste sono comprese tra i 500 e i 1000 euro, calcolate su uno 0,6% dell’importo richiesto. La perizia è di 250 euro, e non ci sono spese di incasso rid o invio di comunicazioni.