CheBanca conto deposito: opinioni, spese e condizioni

Uno dei prodotti che ha subito minori cambiamenti in questi anni per CheBanca è il conto deposito, disponibile sia nella versione per privati che Business. La banca online del gruppo Mediobanca ha mantenuto la liquidazione degli interessi in via anticipata per quanto riguarda il conto deposito vincolato (indipendentemente dalla durata del vincolo scelto) e una politica di tassi in promozione, che varia e si rinnova periodicamente.

In alcuni periodi è stata seguita anche la politica dell’imposta di bollo a carico della banca in via promozionale. Si tratta comunque di un benefit a carattere estemporaneo per cui è necessario valutarne la presenza al momento della sottoscrizione.


Quali sono le caratteristiche principali?

Il conto deposito è un conto pensato per remunerare le giacenze. La particolarità dell’offerta CheBanca è la liquidazione in via anticipata degli interessi delle somme vincolate. Questo significa che con questo prodotto vincolo oggi una determinata somma e incasso fin da subito gli interessi anche se sono solo all’inizio del vincolo stesso.

Che cosa succede se svincolo prima le somme? CheBanca sul conto deposito non applica alcuna penale in caso di svincolo anticipato, ma ovviamente avendo già incassato gli interessi, mi restituirà la somma vincolata, con l’aggiunta degli interessi maturati con il tasso base (ovvero quello vigente sul deposito senza vincolo) al netto degli interessi che mi ha già liquidato in anticipo.

Questo conto deposito permette di vincolare oppure no le somme depositate e non prevede alcun costo di apertura, chiusura e gestione (stesse condizioni che caratterizzano il conto deposito Business).

Il conto deposito può essere intestato a massimo due persone. La somma minima con la quale aprire il conto deposito libero è di 1 euro, mentre per i vincoli la somma deve essere almeno pari a 100 euro. La giacenza massima per entrambi è fino a 3 milioni di euro.

La giacenza viene considerata sia per maturare i requisiti per richiedere la carta di credito con conto Digital o conto Yellow, e sia per ottenere lo sconto sullo spread previsto per il mutuo strutturato CheBanca .

(Fonte: sito ufficiale CheBanca – Data: 5 dicembre 2018)

Tassi deposito libero e vincolato

Il tasso di interesse offerto da una banca con un conto deposito dipende da vari fattori sia legati all’istituto di credito che alla situazione economica generale. CheBanca non fa logicamente eccezione per cui bisogna valutare il tasso realmente offerto nel momento in cui si decide di spostare le somme sul conto deposito.

Per avere un’idea di quanto ci frutterà una certa somma, al netto delle imposte, si può usare il calcolatore disponibile sul sito di CheBanca, che è a uso libero: non bisogna né registrarsi e tantomeno loggarsi. Ecco un esempio:

Per quanto riguarda il deposito libero, gli interessi non sono logicamente anticipati, ma sono liquidati a fine anno. Al 5 dicembre 2018 il tasso di interesse per il deposito libero è di 0,25%. Nella stessa data i tassi di interesse per i vincoli (a 3, 6 oppure 12 mesi) invece sono:

  • 3 mesi: 0,25%
  • 6 mesi: 0,30%
  • 12 mesi: 0,40%

Ribadiamo che possono poi essere previsti dei tassi “premiali” in promozione. Per non escludere dai tassi promozionali anche i già clienti, CheBanca ragiona sulla nuova liquidità: in che modo?

A determinate date (che sono segnalate all’interno dei regolamenti delle promozioni) l’istituto di credito fotografa la situazione come giacenza media dei già clienti. Sulle somme che eccedono questo valore applica il tasso in promozione. Ovviamente per i non clienti questo passaggio non è necessario, ma usufruiranno automaticamente del tasso promozionale disponibile in quel momento.

(Fonte: sito ufficiale CheBanca – Data: 5 dicembre 2018)

Conto Business

Il conto deposito Business non ha costi fissi come quello per privati, ma i tassi applicati sul conto libero e sui vincoli sono differenti

  • 3 mesi: 0,10%
  • 6 mesi: 0,15%
  • 12 mesi: 0,15%

Per la versione del deposito libero a dicembre 2018 il tasso è pari a 0,10%.

(Fonte: sito ufficiale CheBanca – Data: 5 dicembre 2018)

Approfondimento: Carte prepagate per aziende.

Requisiti per l’apertura

Per aprire con CheBanca il conto deposito non si deve essere obbligatoriamente già clienti del gruppo bancario. E’ invece essenziale essere:

  • maggiorenni;
  • titolari di un conto corrente (come appena detto anche con qualsiasi altra banca). Il numero massimo di conti che possono essere di appoggio è pari a 5 in tutto.

N.B. Gli Iban dei conti che vengono inseriti in fase di apertura del conto deposito sono gli unici che saranno abilitati poi per trasferire le somme dai conti correnti a quello deposito e viceversa.

Come si fa l’apertura?

L’apertura del conto deposito può avvenire totalmente online, oppure con prima fase online e successivamente inviando i documenti stampati e firmati per posta (oppure portandoli a una filiale).

Se si sceglie di richiedere il conto online e si ha già un prodotto CheBanca che sfrutta l’internet banking (Conto Tascabile, Conto Digital oppure Conto Yellow), allora il modo migliore è loggarsi, entrare nell’area personale, andare su “Richiedi nuovi prodotti” e poi scegliere il conto deposito. In questo modo, senza bisogno di un riconoscimento ulteriore, si ottiene immediatamente l’Iban associato e si può quasi subito trasferire le somme desiderate (nella nostra esperienza sono state necessarie circa 24 ore).

Se non si è già clienti di CheBanca, grazie alla FEA (firma elettronica) si può ugualmente procedere alla richiesta dell’apertura interamente via web caricando i propri documenti quando richiesti in uno dei vari formati digitali accettati. Come poc’anzi accennato se si preferisce si può anche scegliere di stampare i moduli, firmarli e quindi inviarli via posta oppure portarli in una filiale. In tutti i casi si può avviare la procedura semplicemente cliccando sul banner Apri conto deposito presente sul sito ufficiale della banca online.

A questo punto si deve selezionare se si è già clienti (si viene indirizzati alla pagina del login) o non clienti. In questo secondo caso si ha bisogno di:

  • documento di identità;
  • tessera sanitaria;
  • numero di telefono con sim attiva (per ottenere la OTP per la firma elettronica);
  • Iban di un conto corrente da associare

Si potrà velocizzare la registrazione se si hanno account Facebook o Google e li si utilizza in fase di registrazione. Quindi si deve seguire la procedura guidata, e attendere la conferma della mail.