Opinioni carta Visa ricaricabile Simplia db: la migliore prepagata online?

Carta Simplia è una carta prepagata ricaricabile (quindi non assimilabile ad un conto corrente di base), che funziona sul circuito Visa electron, e che viene emessa da Deutsche Bank, che ha scelto sia per il nome, per la gestione e per la richiesta, l’essenza della semplicità, senza trascurare il valore della chiarezza e facilità di calcolo dei costi.

Circuito Visa Electron
Emittente Deutsche Bank
Come si ottiene? Online/Filiale

Condizioni economiche della carta ricaricabile Simplia di Deutsche Bank

Si potrebbe affermare che la gestione della carta (per tutto il periodo di validità) abbia un costo pari ad 1 solo euro all’anno, dato che non è previsto nessun canone di gestione annuo, ma solo un contributo di emissione pari a 5 euro da sostenere una tantum, appunto per tutta la durata della carta che è pari a 5 anni.

Questo contributo dovrà essere temperato nuovamente solo nel caso di rinnovo o blocco della carta (anche nel caso in cui si dovesse richiedere l’estinzione prima della scadenza). Nel caso di sostituzione della carta invece il costo sale a 10 euro sempre una tantum.

Il plafond massimo di cui può essere dotata la carta tramite le ricariche è di 3 mila euro. Trattandosi di una carta che funziona sul circuito Visa electron può essere usata sia come carta di debito (bancomat) che come carta di credito per fare gli acquisti online (che tuttavia verranno scalati immediatamente dalla disponibilità della carta stessa).

I prelievi hanno un costo di 2 euro. Altri costi da sostenere sono quelli legati alle comunicazioni periodiche (almeno mensili) pari a 1,75 euro se in forma cartacea, oppure gratis se si attiva l’opzione di comunicazione online. La carta può essere richiesta anche da chi non è correntista, e la domanda può essere effettuata sia online che tramite filiale.

Costi e modalità di ricarica

L’importo minimo della ricarica è di 50 euro, mentre quello massimo è uguale al plafond richiesto (come detto massimo 3 mila euro). Solo la prima ricarica è gratuita, poi i costi cambiano a seconda della modalità scelta. Le possibilità di ricarica sono:

  • con bonifico bancario: il costo è di 1,00 euro;
  • con ricarica presso le ricevitorie Sisal a fronte di un costo è di 3 euro;
  • con ricarica allo sportello (sia in contanti che con addebito su conto corrente). In questo caso il costo è pari a 1 euro.