Findomestic Option Plus: l’innovativa carta a saldo/revolving

Altre carte Findomestic

La Option Plus card fa parte dell’offerta di carte di credito proposte da Findomestic, che mette a disposizione dei propri titolari la doppia possibilità di scegliere se effettuare i pagamenti a saldo oppure rateizzati. L’aspetto che può renderla maggiormente interessante è la durata dell’intervallo di tempo in cui si può scegliere quale tipologia di pagamento effettuare: trattandosi di due mesi di tempo, infatti, permette di pianificare questa scelta con grande libertà. La Findomestic Option Plus Card può essere messa, a scelta del cliente, sia sul circuito Mastercard che sul circuito Visa.

Circuito Visa/MasterCard
Emittente Findomestic
Come si ottiene? Online

Caratteristiche della Findomestic Option Plus Card

Si tratta di una classica carta revolving, per cui dopo ogni tranche di pagamenti, fino alla somma massima di 1500 euro (che costituisce il plafond massimo messo a disposizione, per cui con l’uso delle rate il plafond varia mensilmente in funzione degli importi già impegnati), si deve scegliere se effettuare gli acquisti a saldo, senza il pagamento degli interessi, oppure a rate.

Come detto le tranche dei pagamenti non prevedono una dilazione di tempo di un solo mese (come per la maggior parte delle carte di credito), ma pari a due mesi, il che significa che scegliendo il pagamento a saldo si pagherà l’importo acquistato con la carta dopo i due mesi, mentre in caso di rateizzazione lo slittamento è fino a tre mesi.

Come tutte le carte revolving tuttavia il servizio di rateizzazione non è a buon mercato, in quanto si applica un TAN del 14,52% e un TAEG del 19,55 %. Il canone annuo ha un costo di 24 euro ed è gratuito solo per il primo anno. In più anche se la carta non viene usata si deve sostenere un costo di gestione mensile pari a 1,03 euro, e il costo dell’imposta di bollo è pari a 2 euro mensili.

Tra le opzioni la richiesta di contanti: un’operazione di “anticipo” sui generis

Come tutte le carte di credito consente di richiedere l’anticipo di contanti e la vera novità non sta nella gratuità dell’operazione, che di fatto non c’è, ma nella possibilità di poter effettuare la richiesta anche chiamando il call center al numero verde preposto, oppure online nella sezione dell’area personale.