Prepagata o programma fedeltà: condizioni e caratteristiche di Cartafreccia

La Cartafreccia di Trenitalia nasce come tessera per la raccolta punti per il programma fedeltà e, abbastanza di recente, ha ottenuto anche un ampliamento delle funzionalità divenendo una carta prepagata ricaricabile. Tra le sue funzioni di “base” Cartafreccia garantisce inoltre l’accesso ad alcuni servizi riservati solamente ai suoi titolari, a partire dalle tariffe agevolate per i viaggi, frutto sia di promozioni temporanee (come ad esempio la Special con lo sconto del 50% nei giorni dedicati) che fisse (come nel caso degli sconti riservati a quella Young o Senior).

262x200_cf-base_cartasii
Circuito Mastercard
Emittente Banche Popolari Italiane S.p.A
Come si ottiene? Online

Che cos’è il programma fedeltà e come fare l’iscrizione?

Tutte le volte che si effettua un acquisto di un biglietto di treno con Trenitalia, valido ai fini della raccolta punti, esibendo la propria Cartafreccia, o inserendo l’apposito codice (se si fa l’acquisto online) si accumulano i punti Loyalty. Poi come ogni programma fedeltà, al raggiungimento di determinate soglie si possono richiedere i premi da scegliere sull’apposito catalogo. Per prima cosa però bisogna effettuare l’iscrizione che è gratuita , e che va fatta online in modo molto semplice. In più si possono ottenere anche 10 euro di “buoni” se si portano altre persone all’interno del programma fedeltà stesso, con propria iscrizione. Ci sono tre alternative, sempre in qualità di carte fedeltà, e sono:

  • Standard: funzione di base, con raccolta punti e accesso alle varie promozioni;
  • Oro: si ottiene al raggiungimento di almeno 3000 punti qualificanti, ottenuti nell’arco di un anno solare. Oltre ai vantaggi di base apre anche le porte ai FrecciaClub, Vip Lounge Alitalia e alle promozioni dedicate;
  • Platino: sono necessari 7500 punti ed, oltre ai vantaggi della Oro, si ottiene anche l’accesso gratis all’area meeting.

Tutte e tre le versioni sono disponibili anche come carte prepagate.

La versione prepagata in collaborazione con Cartasì

Se si sceglie la versione ricaricabile, effettuando acquisti con essa, anche non strettamente connessi ai biglietti Trenitalia, si accumulano ugualmente i punti ai fini del programma fedeltà. Non viene applicata alcuna quota di emissione, il plafond è di soli 1000 euro, mentre l’importo massimo ricaricabile è di 2500 euro. Per le ricariche (possibili in contanti da punti Sisal, altrimenti con bonifico, Qui Multibanca o da portale e servizi Cartasì ) non c’è però possibilità di risparmiare sulle commissioni che sono di 2 o 2,5 euro. Per i prelievi le commissioni sono fisse di 2 euro se intra Ue, o 4 euro se extra Ue.

Conclusioni

La gratuità della versione prepagata è la sola ragione che potrebbe spingere a prenderla in considerazione, visto che ha un potenziale di spesa (tra plafond e massimale di ricarica), e un costo di ricarica, poco interessante.