Carta Visa Electron

La carta Visa Electron fu introdotta negli anni 80 , quale strumento di pagamento elettronico da utilizzare presso i terminali POS. La carta Visa Electron può essere usata oggi, in più di 12 milioni di negozi in tutto il mondo, su internet e per prelevare contanti in oltre 840000 sportelli automatici. Il circuito Visa Electron è solitamente utilizzato da carte di debito o carte prepagate

Esempi di carte Visa Electron

Condizioni economiche e commissioni Kristal Best Prepagata Widiba Postepay Standard MPS Spider
Vai al Sito Vai al Sito Vai al Sito Vai al Sito
Canone 0€/anno 10€/anno 0€/anno 10€/anno
Quota emissione 12€ 0€ 5€ 0€
Prelievi ATM Euro - ATM MPS (Bancomat): 0€
- ATM Altre Banche (Bancomat): 2.10€
- ATM MPS: 0€
- ATM Altre Banche: 2€
- ATM Postamat: 0€
- ATM Altre Banche: 1.75€
- ATM MPS: 0€
- ATM Altre Banche: 2€
Plafond 10000€ 10000€ 3000€ 10000€
I dati riportati in tabella sono stati rilevati il 29/09/2017 dai siti ufficiali: Monte dei Paschi di Siena, Widiba e Poste Italiane.

Cosa sono?

Le carte Visa Electron, funzionano su uno specifico canale che appartiene sempre al circuito principale gestito da Visa. La differenza principale rispetto alle altre carte risiede nelle modalità con cui avvengono le transazioni e le richieste delle autorizzazioni: sfruttano infatti esclusivamente lo specifico canale “elettronico” e ciò vale sia per effettuare i prelievi che i pagamenti. Quindi come tutte le carte di credito Visa, la loro emissione va richiesta alla propria banca o direttamente a Cartasì.


In questo caso la differenza sulla scelta dell’emittente si arricchisce di un nuovo elemento, in quanto, oltre ai costi di emissione (generalmente non sono previste spese di canone annuale, ma contributi per il rilascio della carta e suo eventuale rinnovo, e per le operazioni di ricarica) bisogna anche considerare che nel caso di richiesta direttamente a Cartasì, si potrà usare la carta senza la necessità di dover essere anche titolare di un conto corrente.

Funzionamento e caratteristiche generali delle carte Visa Electron

Il loro funzionamento è quello tipico delle carte prepagate (e la gamma di prepagate di Cartasì gira proprio su Visa electron), per cui possono essere usate sia come carte di credito, ma soprattutto, nella maggior parte dei casi, come carte di debito, in sostituzione al classico bancomat .

La differenza principale sta nel fatto che con il bancomat classico si vanno a scalare, in base alla valuta, le somme pagate direttamente dal conto corrente, mentre con le prepagate Visa electron, la somma spesa viene scalata dal saldo di cui è dotata la carta stessa. Se si vuole una maggiore tranquillità di utilizzo, senza rinunciare al controllo delle spese, si può usufruire della funzione di auto ricarica ogni volta che si scende sotto a un certo massimale prestabilito (ma la disponibilità del servizio dipende dalle società emittenti e non da Visa).

Le carte Visa Electron, infine, anche se funzionano come carte di debito, usufruiscono sempre del servizio di sms alert.

Vantaggi delle carte prepagate Visa electron

Queste carte possono essere sia nominative che non, le banche normalmente, come l’emissione diretta di Cartasì, prevedono l’inserimento del nome, invece la Postepay (i cui costi variano in funzione del metodo di ricarica scelto: Phone Banking, Internet Banking, Postamat, Visa Resto Cash, Rivenditori Sisal o Tabaccherie.) è riconoscibile anche attraverso il numero della carta attribuito a ciascun titolare.

Sono carte flessibili.

Le carte brandizzate e le membership card

L’impiego delle carte Visa electron sta avendo una grande diffusione anche grazie al loro utilizzo come membership card: sono diverse le carte dedicate ai tifosi di club di calcio (la loro richiesta deve essere effettuata seguendo le modalità della società che ha apposto il proprio brand) e solitamente sono nominative.

Altre carte consigliate: Carta Oro Conto Arancio, Visa Oro Altroconsumo.