Confronto carte di credito multifunzione – Unicredit, Poste e Fineco

Le carte multifunzione sono nate per offrire maggiore praticità e semplicità di impiego, ma anche un risparmio sui costi di gestione con l’applicazione di canoni annuali più bassi rispetto alle somme dei canoni di carte separate.

Esempi di carte che permettono di fare pagamenti rateali

Condizioni economiche e commissioni Carta di Credito Bancoposta Più Carta di credito Hybrid Classic dB Comfort
 
  Vai al Sito Vai al Sito Vai al Sito
Quota annua 37.00€ 36.00€ 0.00€
Plafond Min. 2600€ - Max. 3600€
Min. 1000€ - Max. 7000€
Min. 2000€
Copertura assicurativa Inclusa - Foglio informativo - -
Impresa Assicuratrice London General Insurance Company Ltd - -

I dati riportati in tabella sono stati rilevati in data 19/09/2017 dai siti ufficiali: Poste Italiane, Ubi Banca e Deutsche bank.

Le carte multifunzione sono infatti quelle che permettono un uso allo stesso tempo come carte di debito (bancomat) e carte di credito che a loro volta, a seconda dei casi, possono offrire la possibilità di scegliere tra la funzione a saldo o revolving.

In senso lato la definizione di carta multifunzione si può comunque estendere anche alle carte con funzione di solo credito ma dotate di libertà di scelta tra differenti opzioni.

Fineco card Multifunzione

Si tratta di una carta che riassume il servizio di bancomat e di carta di credito, con l’uso di un solo Pin. Per entrambi i tipi di pagamento prevede la possibilità di poter usare il servizio di sms alert.

Inoltre Fineco Card permette di scegliere tra pagamenti a saldo (il mese successivo) e i pagamenti a rate.

Flexia di Unicredit

Flexia offre ben tre opzioni di pagamento: il pagamento a saldo, la classica rateizzazione, e la funzione revolving .

Carta di credito Poste Italiane

La carta di credito ‘Bancoposta Più‘ permette di scegliere tra rimborso a saldo o rateale.

Conclusioni

La scelta della carta multifunzione adatta alle proprie esigenze dovrebbe interessare diversi fattori: costo fissi, costi connessi all’utilizzo e plafond eventualmente disponibile per la funzione revolving.