Opinioni Genius Card o Superflash: meglio la carta conto Unicredit o Intesa?

Le carte conto sono molto utili, perché sono dotate di costi chiari che spesso sono più bassi rispetto a quelli applicati ai conti correnti, e hanno numerose opzioni di ricarica e possibilità di utilizzo che le rende abbastanza flessibili ed adatte ad una bella fetta di utenti.

Confronto di alcune delle condizioni economiche più significative

Condizioni economiche e commissioni Genius Card Superflash
 
Canone 1€/mese
Gratis Under 30
9,90€/anno
Prelievi ATM Banca emittente 0,00€ 0,00€
Altre banche zona euro 2,00€ 2,00€
Plafond 50.000€ 10.000€

Data rilevazione: 06/12/2017 – Fonte: sito ufficiale Unicredit e Intesa Sanpaolo.

Tra le carte prepagate con iban abbiamo ad esempio la Genius Card di Unicredit Banca e la Superflash di Intesa Sanpaolo.

Date alcune caratteristiche comuni, può risultare interessante considerare alcuni costi e facilità di accesso agli ATM dei rispettivi gruppi.

Genius card e Superflash

Il canone della Superflash è fissato a 9,90€ all’anno.

Da un punto di vista delle promozioni per giovani la Genius card offre un sconto sul canone: gli Under 30 infatti otterranno un azzeramento del canone.

superflash

I servizi messi a disposizione sono gli stessi: accrediti, bonifici, pagamenti (online e non) ricariche telefoniche, pagamenti utenze e tasse, oltre che prelievi, che per entrambe sono gratuiti se effettuati presso gli ATM delle banche emittenti.

Un focus sui costi di ricarica di Genius Card e Superflash

Entrambe le carte conto offrono ampie possibilità di scelta per effettuare le ricariche, ma con costi differenti. Ad esempio quindi:

  • Per Superflash ha ad esempio un costo di 1 euro per le ricariche in contanti da filiale, 1 euro tramite bonifico per contanti da filiale;
  • Per Genius Card invece ha ad esempio un costo di 1 € tramite ricarica in contanti da ATM UniCredit, 0,50€ tramite banca multicanale e 2€ tramite call center.

Data rilevazione 06/12/2017 – Fonte: sito UniCredit e Intesa Sanpaolo.