Carta di debito Easy Cash: opinioni sulla convenienza

La risposta che Cariparma offre ai propri correntisti come carta di debito o bancomat è la Easy Cash, una card che cerca un perfetto equilibrio tra flessibilità di gestione e sicurezza, sia in Italia che all’estero.

Dettagli carta
Circuito Maestro, Bancomat
Emittente Cariparma
Come si ottiene? In filiale

Si tratta, in realtà, dell’unica tipologia di bancomat richiedibile e funziona non solo come mezzo di pagamento ma anche come una sorta di “carta servizi”. Come requisito (e relativa conditio sine qua non) è richiesta solo la titolarità di uno dei conti correnti della banca.

Caratteristiche

Carte Cariparma

Il bancomat Cariparma, per prelievi, funziona su circuito Cirrus e logicamente bancomat, mentre per gli acquisti su Pagobancomat e Maestro. In più permette, tramite Atm, di effettuare anche consultazioni dei movimenti e situazione del saldo, ma soprattutto versamenti e ricariche (sono necessari quelli evoluti presenti in numerose città, come Milano, Rimini e Torino ma non solo).

Per quanto riguarda l’impiego all’estero si ha l’Opzione Mondo (con certezza di accettazione nei vari paesi indicati nella apposita lista) ma in tutti i casi la sicurezza viene tenuta ben alta grazie al servizio di sms alert (vedi anche Limiti pagamenti carte prepagate).

Condizioni economiche

Il canone annuo è di 20,66 euro applicato sia al primo che agli anni successivi. Tra gli altri costi vanno considerati quelli di prelievo che sono gratis se fatti negli Atm del gruppo Credit Agricole in Italia e Francia, altrimenti in altre zone Euro ed Italia sono pari a 2,10 euro (vedi anche Bancomat estero).

Se si esce fuori dall’area euro diventano di 3,10 euro. Ovviamente sugli acquisti si applica solo la commissione di cambio valuta per quelle non euro, mentre in zona Ue sono gratuiti. Per i pagamenti effettuati invece tramite Atm, ci sono delle commissioni che coinvolgono quello del canone Rai (1,50 euro) e quello dei bollettini postali (2 euro). Si possono pagare anche le utenze Tim al costo di 70 centesimi.

Altri prodotti Cariparma

Conclusioni

La sola cosa che non piace di questo bancomat è la parte legata al canone annuo di gestione che, non potendo essere azzerato, rimane un po fuori la norma rispetto alle concorrenti che invece liberano i propri clienti da questo esborso. Un neo in parte superato dall’ampiezza di servizi ai quali si può accedere, legato alle funzioni di carta ‘quasi’ servizio.