Guida alla scelta delle carte per giovani: conviene sempre un prodotto specifico?

Le carte di credito sono usate dalle banche anche per poter valutare la reputazione creditizia dei propri potenziali clienti, una reputazione che, nella maggior parte dei casi, quando si tratta di giovani è ancora tutta da costruire. C’è inoltre in più il fatto che la carta di credito, per il suo funzionamento, costituisce una sorta di “prestito” per cui difficilmente verrà rilasciata a chi è senza reddito dimostrabile e senza patrimonio, come nel caso di coloro che sono disoccupati.

Richiedi gratis le migliori carte di credito per giovani

Condizioni economiche e commissioni Carta di credito CheBanca! Carta Widiba Classic Hello Card
 
  Richiedi Online Richiedi Online Richiedi Online
Quota annua 0.00€ 0.00€ 0.00€
Commissioni anticipo contante 4% con minimo 2,50€ 2,00€ 4% con minimo 2,58€
Rifornimento carburante 0.00€ 0.00€ 0.00€
Affidamento da 1.000€ a 20.000€ fino a 1.500€ fino a 5.000€

Tuttavia qualche soluzione specifica, anche in situazioni un po’ delicate, si può sempre trovare, soprattutto per la comparsa di prodotti offerti in modo specifico proprio alla clientela ‘giovanile’, che adeguano i servizi accessori alle esigenze che inevitabilmente hanno un carattere più dinamico e smart (soprattutto tramite la creazione di app e servizi in mobilità).

Prima di richiedere una carta di credito, che sia per giovani oppure rivolta genericamente alla clientela privata, si devono valutare:

  • i costi diretti e indiretti (che possono andare ad annullare i vantaggi riservati ai giovani);
  • i servizi offerti e quelli effettivamente fruibili;
  • i vantaggi esclusivi dedicati;
  • i requisiti minimi imposti dalle differenti banche.

Che cosa ha di diverso la carta di credito per giovani rispetto alle carte di credito normali?

Le principali differenze riguardano le condizioni economiche applicate, con uno sconto sul costo di gestione annuale (anche se non mancano le possibilità di poter contare su carte di credito senza costi associate a particolari conti correnti dedicati), e sulle modalità di rilascio della carta stessa. Se si ha un accredito sul proprio conto corrente di una somma periodica, nella maggior parte dei casi non si avranno problemi ad ottenere anche una carta di credito. Di contro ci si può rivolgere alle banche che subordinano l’emissione di una carta di credito a coloro che abbiano una determinata giacenza al momento della richiesta.

Nella maggioranza dei casi la carta di credito per giovani sarà a zero spese per i costi fissi di gestione (come ad esempio il canone annuo) od offrirà dei “premi” periodici. Questi possono essere sotto forma di sconti da utilizzare in specifici store soprattutto online (molto spesso Ticketone o Amazon) o veri e propri “buoni” spesa.

Una nicchia di banche ha invece scelto la replica di tutti i servizi di una carta di credito classic con uno sconto sul canone (soluzione operata soprattutto quando si tratta di card multifunzione oppure optional revolving).

Carta di credito per giovani dedicata o no?

Non è detto che le condizioni che alcune banche dicono di riservare ai propri ‘giovani correntisti’ effettivamente costituiscano un vantaggio rispetto a prodotti concorrenti destinati a target di clientela più ampi. Quindi è più utile scegliere un buon conto corrente con una valida carta di credito associata, che incaponirsi nel preferire una carta di credito creata per i giovani, incapace però di offrire concreti vantaggi.

Si deve fare grande attenzione anche all’abitudine di rivolgersi alla stessa banca dei propri familiari (discorso valido anche per i prodotti bancari delle Poste): dare per scontato che le buone condizioni applicate a clienti di vecchia data (come genitori e nonni) vengano automaticamente replicate a quelli più giovani, è una scelta sbagliata e molto spesso deludente.

Anche in questo caso, fare un confronto tra le condizioni proposte dalla “banca amica” ed una sconosciuta (magari particolarmente attiva a livello promozionale), è la sola scelta logica da fare, perché ne dipende un risparmio tutt’altro che trascurabile.

Inoltre non bisogna trascurare la possibilità di poter usare delle carte prepagate (magari delle vere e proprie carte conto), capaci di consentire i pagamenti online ed in alcuni casi utilizzabili come delle vere e proprie carte di credito (con un forte assottigliamento quindi dei costi di gestione collegati alle varie tipologie di servizi sfruttabili). In questi casi, le banche che ne prevedono l’emissione, praticano quasi sempre degli sconti o addirittura l’esenzione totale del costo di gestione mensile (esempi con Genius card, Superflash Intesa SanPaolo, ecc).

Esempi di carte di credito per giovani o carte conto

  • Un esempio di carta di credito per giovani si ha la con la Carta Flexia giovani di Unicredit: si tratta di una carta di credito optional revolving, (con tutte e tre le opzioni di rimborso applicate alla Flexia Classic) che ha un costo ridotto rispetto alla versione Flexia, pari a 20 euro annuali. Il target è dato da giovani di età compresa tra i 18 anni e i 30 anni;Come plus si ha la copertura assicurativa gratuita, e un plafond di spesa massimo molto elevato, che arriva fino a 5 mila euro. In alternativa come ottima carta conto per i giovani si conferma la Genius Card di Unicredit, con canone pari a zero per gli under 30 anni;
  • Rimanendo all’interno delle carte di credito a zero spese, troviamo la Ego di Banca Credem, che prevede l’azzeramento del canone con soli 3000 euro di spese annuali. Ma per i giovani, di età compresa tra i 18 ed i 28 anni, nella versione Visa Friends, il canone è sempre pari a zero, indipendentemente dall’uso che ne viene fatto, potendo sempre usufruire di entrambe le modalità di rimborso, sia a saldo che revolving;
  • Per chi cerca una carta conto senza costi, ed un livello di servizi quasi alla pari di un vero e proprio conto corrente, c’è la Superflash di Intesa, che per coloro che non hanno superato i 27 anni è esente dal canone annuale.
  • La carta di credito di CheBanca non è dedicata esclusivamente ai giovani, ma prevede condizioni molto buone applicate a tutti coloro che hanno i requisiti minimi richiesti. Segnaliamo questa card tra quelle per giovani quindi per la qualità, la convenienza, e i requisiti minimi necessari previsti per poterla ottenere. Questa card prevede l’applicazione di un canone mensile di 2 euro, ma raggiungendo una spesa annua di 5000 euro diventa a zero canone. Da segnalare anche il look da carta di credito black e possibilità di arrivare a un plafond di spesa fino a 20 mila euro;
  • Carta Arancio Visa Oro: è la carta di credito senza costi associata al conto corrente online di Ing Direct. In questo caso la carta è proposta con canone annuo gratuito in favore di tutta la clientela,potendo però usufruire di tutti i vantaggi e servizi esclusivi che sono offerti dalle Visa Gold, oltre all’evidente prestigio racchiuso nel look della card stessa.