Carta Cartesia Cariparma: condizioni economiche e caratteristiche peculiari

Una versione standard e una “Mutuo” sono al centro dell’offerta di tipo “revolving” delle carte di credito Cariparma, entrambe raggruppate sotto il nome di Cartesia. Effettivamente le differenze non sono molte, e riguardano soprattutto il tasso applicato alla funzione di rateizzazione degli acquisti, ed il plafond massimo che la banca mette a disposizione dei propri correntisti

Dettagli carta
Circuito MasterCard
Emittente Cariparma
Come si ottiene? Filiale

Costi e commissioni

Il plafond maggiore è riservato alla versione standard, per il quale si può arrivare fino ad un massimo di 5 mila euro, mentre per quella Mutuo ci si ferma ad un buon 2 mila euro. Questa seconda versione può essere richiesta solo da coloro che oltre ad avere un conto corrente attivo con Cariparma siano anche richiedenti di un mutuo (la fase di istruttoria deve aver dato parere positivo, anche in attesa dell’effettivo accredito della somma accordata).

Cariparma

Trattandosi di una carta di credito rateizzabile, anche per gli eventuali acquisti fatti online (vedi anche Carte per shopping online ) , va incontro a delle condizioni ‘base’ che per l’ammontare della rata minima accettata sono almeno pari al 5% della somma da rateizzare e comunque con una soglia minima di 50 euro (vedi anche Prestiti personali ).

Per quanto riguarda la componente degli interessi, il risparmio è netto per la versione Mutuo rispetto a quella standard: Taeg 10,815% contro il 16,983% dell’altra. Come commissioni ci sono:

  • anticipo contante del 4% con un minimo di 4 euro;
  • acquisti in valuta non euro dell’1%.

Non è invece applicata nessuna commissione per il rifornimento di carburante. Il costo di gestione legato al canone annuo è di 30 euro per la versione principale e 10 euro per quelle aggiuntive. Tuttavia si tratta di un canone azzerabile, semplicemente raggiungendo la soglia di 1500 euro di spesa effettuata con la carta. In caso di blocco (indipendentemente dalle cause) non ci sono costi, mentre per gli estratti conto che riportano il saldo delle spese la spesa è di 0,85 euro.

Altri prodotti Cariparma

Conclusioni

Per chi fa un ampio uso delle carte di credito per gli acquisti in generale, rappresenta una soluzione interessante, specialmente per la parte degli interessi legati alla funzione revolving, che rispetto alla maggior parte di card concorrenti, rimangono medio-bassi, specialmente nel caso in cui si abbia in corso un mutuo con Cariparma.