Come richiedere una carta di credito online senza reddito fisso e garante?

Le carte di credito, offrendo la possibilità di posticipare il pagamento nell’opzione con rimborso “a saldo”, costituiscono una forma di “prestito” (anche se non è prevista l’applicazione di tassi di interesse), per cui l’emissione di una di esse a persone che non hanno un reddito dimostrabile (per il quale la busta paga è solo uno dei tanti esempi) e senza un garante è abbastanza remota.

Carte senza busta paga

 
Richiedi Online Richiedi Online Richiedi online
Tipo di carta Carta di credito Carta di credito Carta prepagata con iban
Canone annuo 24,00 €
Gratis con un utilizzo annuo di 5.000€
0,00€ 19,90€
Quota attivazione: 69,90€
Richiedibile senza busta paga Si* Si* Si

*L’emissione della carta di credito è soggetta alla valutazione da parte della Banca del merito di credito del Cliente.

Le condizioni riportate in tabella sono state rilevate il 03/11/2017.


Non mancano però i casi in cui si può ugualmente ottenere una carta di credito, ed in alcune circostanze persino quelle dotate della funzione revolving, che invece rappresentano palesemente una forma di finanziamento veloce vero e proprio.

Carte di credito senza busta paga e senza garante

In questo caso bisogna distinguere due casi. Il primo è rappresentato da persone che pur non essendo titolari di una busta paga hanno un flusso di entrate costante nel tempo (ad esempio un assegno di separazione, un affitto, ecc), che rappresenta una tutela più che sufficiente alla banca per il rilascio di una carta di credito (sia quella con rimborso a saldo che una carta revolving). In questi casi, logicamente, non è assolutamente necessaria la figura del garante.

Poi ci sono coloro che mancano anche di questo requisito. In questi casi si possono verificare altre due possibili soluzioni: la prima è quella di una carta di credito di tipo “famiglia”, ma non sono molte le banche che ne prevedono l’offerta. L’altra è quella del rilascio della carta di credito a fronte di un certo saldo, di norma abbastanza elevato (generalmente sui 3500 o 4 mila euro), del proprio conto corrente.

L’aspetto positivo è dato dal fatto che il saldo non deve essere mantenuto costantemente sopra tale soglia, ma una volta ottenuta la carta di credito può tornare a livelli molto più bassi.

L’aspetto negativo sta nel fatto che le banche solitamente, soprattutto quando si sta per aprire un nuovo conto corrente, non sono particolarmente propense a rilasciare immediatamente una carta di credito, per cui bisogna generalmente attendere qualche mese facendo sempre attenzione a non scendere sotto la soglia minima necessaria per il rilascio della carta di credito stessa.

La via delle carte prepagate

Una soluzione semplice resta comunque quella delle carte prepagate, che avendo una copertura a monte, effettuata con la ricarica, non vanno incontro a particolari limitazioni. Queste consentono di fare acquisti online, ed esistono anche delle versioni che permettono di effettuare i pagamenti posticipati, quasi come una vera e propria carta di credito.

Un esempio è dato dalla Youcard di Banco Popolare. L’apprezzamento per le carte prepagate ha inoltre spinto le banche verso un’offerta sempre più ricca di servizi (come nel caso delle carte conto).

Altre carte conto (che ricordiamo sono richiedibili senza conto corrente, sono Genius Card di Unicredit, Hello Free.

 
Richiedi Online
Canone Mensile 1,00€
Gratis per gli Under 30
Quota di emissione 5,00€
Prelievi ATM zona Euro 0,00€ Presso ATM Unicredit
2,00€ Presso ATM Altre Banche
Costi di Ricarica 0,50 € tramite Banca Multicanale
1,00€ ATM Unicredit
2,00€ via Call Center
3,00€ in Filiale

Le condizioni riportate in tabella sono state rilevate il 29/08/2017.