Carta prepagata o di credito per minorenni? Come far viaggiare sicuri i propri figli!

Parleremo in questo articolo di un problema comune a molti genitori. Come agire in termini economici quando un figlio minore va, per qualsiasi motivo, all’estero, in vacanza, oppure semplicemente per gestire le paghette?

Ebbene, il contante, in un momento storico in cui la moneta elettronica è largamente accettata, non è consigliabile, principalmente per motivi di sicurezza.

Importanti somme di denaro contante in mano ad un minore, sicuramente potrebbero renderlo una preda appetibile per malintenzionati e truffatori.

A quale alternativa affidarsi?

La “carta prepagata” è sicuramente la soluzione migliore.

Esistono pochi prodotti specifici sul mercato, tuttavia, una qualsiasi prepagata può essere emessa a favore di un titolare minorenne. La prepagata è ricaricabile a distanza per la somma che deciderete di rendergli disponibile, e già questo è un vantaggio da non sottovalutare: non vi trovereste costretti a dotare vostro figlio di grosse somme prima della partenza.

L’unico problema che potrei ravvisare sono i limiti di utilizzo. Una comune prepagata consentirebbe di prelevare almeno 250 € al giorno. Esiste un prodotto che risolve questo problema: “postepay junior

Postepay junior: la soluzione

Un prodotto specifico per minori che risolve il problema sopraesposto è “Postepay junior”.

Si tratta di una carta prepagata con dei limiti di prelevamento inferiori a quelli della più nota Postepay classica. I costi di questo strumento sono, centesimo più, centesimo meno, gli stessi della Postepay tradizionale: 5,00 € per l’emissione, da 1,00 a 3,00 euro i costi di ricarica, da 1,00 a 5,00 € le commissioni di prelevamento (a seconda che si prelevi da sportello postale, bancario o estero), sono gratuite le commissioni per i pagamenti POS.

Differenze sostanziali tra Postepay e Postepay junior

L’unica differenza notevole rispetto al prodotto di punta sta nei limiti di utilizzo: per la Postepay classica i limiti di utilizzo si riepilogano in 3000 € giornalieri per i pagamenti e 250,00 € giornalieri per i prelevamenti di contante.

La Postepay junior (rilasciabile a titolari dai 10 ai 18 anni) ha i seguenti limiti: 100,00 € per i prelevamenti di contante da sportello ATM (150,00 € se il prelevamento avviene da sportello interno di Poste Italiane) e 150,00 € giornalieri per i pagamenti presso gli esercizi convenzionati (in prevalenza la Postepay è agganciata al circuito Visa Electron, largamente accettato in tutto il mondo).

Direi che con questo prodotto la sicurezza dei vostri figli è assicurata.

Approfondimento: Io Studio Postepay