Aprire un conto corrente in Germania: quando conviene?

La nascita dell’area Sepa ha avuto come obiettivo principale l’abbattimento delle frontiere tra banche in Europa. Quindi non si ha l’obbligo di aprire un conto corrente in Germania se si va a lavorare per un periodo di tempo limitato. Infatti avendo un conto corrente con una banca che rientra nell’area Sepa (vale anche per carte conto o conti elettronici con carte associate per poter fare prelievi e pagamenti) si possono ricevere i pagamenti di stipendi o emolumenti vari fornendo semplicemente il proprio Iban.

Se si desidera invece proprio aprire un conto corrente in Germania in genere si hanno due possibilità:

  • apertura del conto dall’Italia semplicemente online;
  • recandosi fisicamente in una filiale.

Se si sceglie l’apertura del conto online

Tra le banche tedesche che offrono questo genere di servizio ad esempio abbiamo la Das Kann Bank (DKB) e la Comdirect. In entrambi i casi al momento della registrazione si deve essere muniti di alcuni documenti come ad esempio la carta d’identità e il codice fiscale, in quanto ci deve essere l’identificazione certa, e l’esclusione di residenza i quei pochi Paesi per i quali non si accettano aperture.

La procedura di registrazione è guidata, e comunque molto simile a quella richiesta per l’apertura di un conto corrente online o una carta conto in Italia:

  • compilazione del form;
  • avvio della richiesta;
  • attesa del link di attivazione e registrazione;
  • conferma tramite e-mail e possibilità di uso immediato.

In questo tipo di aperture bisogna fare attenzione che non si abbia bisogno di un conto corrente più tradizionale, poiché solitamente i prodotti proposti sono conti elettronici, carte conto, ecc. Infatti tramite la firma digitale e le modalità di registrazione, si riesce a seguire una procedura più snella.

Un’alternativa si ha con la richiesta di una Viabuy, con associazione di un Iban tedesco.

La richiesta va fatta online. E’ possibile effettuare e ricevere bonifici.

Dettagli carta
Circuito MasterCard
Canone 19.90€/anno
Quota attivazione una tantum 69.90 euro
Assegnazione iban tedesco Si

Apertura in modo “tradizionale”

Se si vuole aprire un conto corrente più tradizionale, presso una banca in Germania, solitamente si può partire con la procedura telematica: compilazione del form, download della documentazione contrattuale da firmare e consegnare (può essere fatta richiesta di spedizione a domicilio). Il passo successivo solitamente si fa però leggermente più complicato, in quanto bisogna autenticarsi personalmente.

Quindi converrebbe andare in una filiale portando con sé i propri documenti di riconoscimento e codice fiscale e di norma si deve portare anche una prova del proprio domicilio in Germania (o residenza). Spesso è chiesto anche una altro documento denominato Meldebestätigung che va richiesto al Comune.

Quanto costa?

Generalmente l’apertura non prevede costi, ma bisogna fare molta attenzione alle commissioni (conti agevolati senza commissioni sono a volte proposti a giovani e studenti) e alle dimensioni dei gruppi (numero di Atm, filiali, ecc).

Spesso viene consigliato da italiani che vivono in Germania, l’apertura, soprattutto all’inizio, di carte conto con servizi di base, così da alleggerire la componente dei costi, e avere la possibilità di organizzarsi con il tempo necessario.

Vedi anche il funzionamento del circuito Bancomat all’estero