Come noleggiare l’auto senza carta di credito, in italia e all’estero

E’ possibile il noleggio di un’auto senza presentare la carta di credito?



Fino a qualche tempo fa rivolgersi ai grandi franchising del noleggio si pensava potesse garantire standard assicurativi maggiori in termini di garanzia di restituzione dei mezzi e modalità di pagamento personalizzate. Poter però procedere con l’ affitto auto senza carta di credito restava comunque un’impresa!

Oggi la situazione è diversa perché alcune grandi compagnie come Europcar, specialmente nelle agenzie ubicate nelle grandi città con aeroporti dove arrivano voli low cost come Orio AL Serio (Bergamo), Ciampino (Roma), Milano, Napoli, Catania, si sono attrezzate per accogliere le richieste di noleggio auto senza carta di credito.

Già nel 2015/16 i regolamenti di molte società offrivano come servizio il noleggio auto senza carta di credito ed oggi nel 2017 il numero è sempre maggiore.

In particolare i mezzi di pagamento più richiesti sono le normali prepagate come Postepay e quelle speciali come Viabuy.

Quali metodi di pagamento alternativi?

Bisogna fare una distinzione tra ciò che accade in Italia e in molti Paesi all’estero. Per le agenzie ubicate sul territorio italiano, nella grande maggioranza dei casi viene accettato il deposito cauzionale in contanti. Si tratta di somme anche abbastanza elevate, che servono come incentivo a restituire il mezzo nei tempi e modi previsti.

Data la natura particolare del tipo di garanzia proposta, e le modalità con cui procedere alla restituzione della stessa cauzione, nel caso in cui non si dovesse usare un metodo di pagamento elettronico (che continua ad essere quello preferito) bisogna accettare di lasciare una cifra notevolmente maggiore, rispetto a quella che viene invece “prenotata” e congelata con l’uso delle varie carte.

In alternativa i metodi per pagare la cauzione, alcuni centri accettano come deposito anche un assegno bancario (soprattutto nel caso in cui sia attivo il servizio Centax, per avere la conferma sulla copertura dei fondi). Ma con la diffusione delle carte prepagate queste sono diventate dei mezzi sempre più accettati da un buon numero di agenzie di noleggio. Attenzione però: prima di avventurarsi all’estero è bene informarsi in anticipo, chiedendo comodamente un preventivo online, specificando che non si vuole utilizzare la carta di credito come mezzo di pagamento, tenendo ben presente che in alcune Nazioni ciò non è però comunque possibile.

Come fare?

Il sistema più semplice e più sicuro è fare una ricerca online, inserendo nel motore di ricerca del proprio browser (Google, Explorer, ecc) “Rent a car” e aggiungendo l’aeroporto di arrivo per nome se si conosce (come ad esempio Orio al Serio) oppure specificando il nome della città (ad esempio Napoli, Catania, ecc). A questo punto, con un po di pazienza si selezionano le agenzie che sembrano avere delle tariffe più convenienti, e ci si trova davanti a due possibilità.

Con la prima si deve fare una richiesta di preventivo sfruttando il form presente sul sito (che risolve il problema di differenze di lingua quando la meta è all’estero), specificando nella zona delle note che non si vuole pagare con una carta di credito (se l’agenzia è all’estero bisogna specificare anche semplicemente “no credit card”). Quindi bisogna attendere la risposta, che normalmente arriva celermente (24 o 48 ore) con le indicazioni anche relative ai metodi di pagamento accettati.

L’altra via è quella di procedere alla prenotazione online (quando previsto e se ci si fida di questa opportunità) fino ad arrivare alla pagina del pagamento (anche se è sempre consigliato un preventivo!), dove saranno indicati i metodi accettati per la prenotazione, (ovviamente possibile solo nel caso di una carta di debito per pagamenti online oppure una prepagata). Ciò non significa che si debba completare il pagamento, ma si può usare per avere un riscontro positivo sulle possibilità paventate, che poi potranno essere sfruttate in loco di persona. Se si vuole invece effettuare una ricerca più ristretta e mirata, allora si possono consultare i siti degli aeroporti e andare nella sezione del “rent car”. Per quanto riguarda poi la seconda fase di selezione si seguono le stesse indicazioni date in precedenza.

Migliori compagnie 2017 per noleggio auto senza carta di credito

Condizioni Europcar Maggiore Avis Hertz Sicily rent car Ciao RentCar
europcar
Pagamenti senza carta di credito Si Solo per il saldo Sì in fase di prenotazione ma come strumento ausiliario Sì se con dettagli in rilievo
Metodi accettati Carta di credito, debito, Voucher prepagati Europcar Carta di credito, contanti Carte di debito o di credito, prepagate Carte di credito o debito Contanti, prepagate o bancomat Contanti, prepagate o bancomat
Sito Ufficiale www.europcar.it www.maggiore.it www.avisautonoleggio.it www.hertz.it www.sicilyrentcar.it www.ciaorentcar.com

Consigliamo di contattare in via preventiva la compagnia per assicurarsi se la propria carta è accettata o meno.

Quali documenti controllare e a cosa fare attenzione?

Nonostante le rassicurazioni contenute nel preventivo, e specialmente se viene utilizzato un tool presente direttamente sul sito di una compagnia che propone una buona condizione, si dovrebbe controllare con attenzione il documento che deve essere messo a disposizione (online normalmente) prima di procedere alla conclusione della prenotazione, che si chiama “Termini e condizioni” oppure “Rent Conditions”.

Invece per i documenti necessari ci si deve sempre munire di:

  • Documento di identità valido;
  • Patente di guida (attenzione alle restrizioni che vengono applicate in base all’anzianità maturata che dipendono dalle politiche dei noleggiatori);
  • Metodo di pagamento accettato (quindi prepagata, eventuale bancomat, assegno, ecc).

Le assicurazioni “obbligatorie” extra: limitazioni sul deposito cauzionale

Quella di proporre delle assicurazioni “facoltative” extra è una prassi abbastanza diffusa. Visto il ruolo che ha però il deposito cauzionale, di norma non possono essere considerate obbligatorie, ma possono essere solo offerte come alternative per ridurre l’esposizione ad eventuali maggiori esborsi in caso di incidente (il discorso può cambiare nel caso di noleggi senza carte dove si condiziona a volte la conclusione del contratto anche ad un aumento del massimale di copertura delle assicurazioni già presenti).

Tra questa assicurazioni extra troviamo in cima alla lista quelle infortuni del conducente ed eventualmente anche quelle per gli altri passeggeri. Subito dopo ci sono quelle proposte per eliminare la franchigia in caso di incidente, che sono sempre da valutare con grande attenzione, perché assicurano realmente una guida senza troppe preoccupazioni, visto che nella maggior parte dei casi le assicurazioni kasko stipulate di base dal noleggiatore scaricano parte della responsabilità, tramite l’inserimento delle franchigie, proprio su chi noleggia i mezzi.

Oltre all’assicurazione bisogna anche fare attenzione all’ipotesi di applicazione di una commissione extra, soprattutto al di sopra di una determinata soglia di chilometri “compresi” abbastanza esigua, per scoraggiare un uso prolungato del mezzo preso in “affitto” (visto che sarebbe molto più corretto parlare di affittare un’auto). Tra le limitazioni ci sono anche quelle legate all’ufficio che accetta le modalità di pagamento alternative (non è detto che tutte quelle appartenenti a uno stesso gruppo lo facciano) e anche il tipo di auto che può essere affittata senza credit card, visto che non è quasi mai detto che la scelta possa essere indiscriminata.

Dove è possibile noleggiare senza credit card?

Spagna, Grecia, Cipro, Estonia, Lituania e Marocco sono mete che non creano problemi per il noleggio, mentre in Francia e in Germania la situazione diventa molto più complessa. In Italia il numero delle possibilità è abbastanza elevato e a riguardo può essere interessante prendere come riferimento due situazioni particolari. Una è quella di Europcar che oltre ad accettare le carte prepagate mette a disposizione anche come metodo di pagamento la Europcar con credito ed il Driver ID. L’altro caso è quello di Maggiore che accetta la carta di credito di un parente o congiunto se si è muniti di apposita delega.

Per evitare di cadere in una truffa (ad esempio per il rischio di clonazione della carta, mancata restituzione della cauzione, ecc) è sempre consigliato rivolgersi a dei noleggiatori che non siano del tutto sconosciuti, passando anche attraverso le valutazioni o i giudizi di altri che hanno già fatto esperienza, ecc.

Come avviene il rimborso della cauzione?

Quando si sceglie di effettuare il deposito della cauzione e il pagamento avvalendosi di una carta di pagamento (sia esso un bancomat, una prepagata, una carta di credito, ecc), il sistema utilizzato è quello del congelamento dei fondi (con i bancomat e le prepagate spesso si procede al prelevamento della cifra richiesta).

Nel caso del contante, quando previsto, ciascun noleggiatore ha un suo metodo per il rilascio dell’apposita ricevuta, che può essere rappresentato da voucher o buoni (specialmente nel caso in cui l’auto dovesse essere lasciata in un luogo diverso da quello di noleggio). Quindi le modalità di rimborso sono strettamente condizionate dal metodo di prenotazione e pagamento scelti, ma si devono chiedere spiegazioni direttamente presso il noleggiatore stesso.

La prepagata e il bancomat: una soluzione comoda per tutti?

Quando si è titolari di una carta di debito e di quelle prepagate (come ad esempio la Genius Card): bisogna fare attenzione a dei piccoli accorgimenti:

  • È necessario che la dotazione o il plafond sia sufficiente a coprire l’importo del noleggio, compresa l’eventuale “cauzione” trattenuta dal noleggiatore come garanzia (per cui bisogna informarsi in anticipo per conoscere l’entità della cauzione che verrà prelevata o trattenuta);
  • Accertarsi che le agenzie presenti nel Paese o Città di destinazione accettino questo metodo alternativo;
  • Controllare che a fine noleggio le somme “prelevate” (e non solo trattenute) vengano riaccreditate e non solo “svincolate” sul conto se si tratta di un bancomat (vedi Bancomat Unicredit).

Viabuy: l’alternativa alla carta di credito

Dettagli carta
Circuito MasterCard
Possibilità di noleggio auto Si, senza cauzione
Deposito minimo richiesto 89,70 euro
Tempi attivazione 24 ore

Uno strumento che si sta diffondendo in Italia ed all’estero come alternativa alla tradizionale carta di credito per poter noleggiare auto è la Viabuy. Una peculiarità che può costituire un valore aggiunto per il suo impiego sia da parte dei privati, che per le aziende. Per queste ultime costituisce anche uno strumento versatile per soddisfare i bisogni dei propri dipendenti “trasfertisti” che possono così noleggiare mezzi senza alcuna cauzione.

Da un punto di vista estetico Viabuy è inoltre identica ad una credit card: è munita infatti di scritte in rilievo ed è richiedibile in versione Oro o Nera.

Altre peculiarità di questa carta sono:

  • Canone annuo pari a zero;
  • Nessuna analisi finanziaria per il richiedente ( quindi accessibile anche a protestati e cattivi pagatori);
  • Possibilità di gestire la carta completamente online tramite internet banking;
  • Nessuna restrizione sui pagamenti;
  • Ricariche tramite ATM e bonifici online gratis;
  • Possibilità di far fronte a qualsiasi emergenza grazie alla possibilità di ricarica diretta.

Conclusioni

Il rischio cresce per il noleggiatore nel caso in cui vengano utilizzati dei metodi alternativi alla carta di credito (sono valide sia quelle a saldo che le carte revolving), per cui, quasi sempre, il costo del noleggio sarà maggiore con tutte le possibili alternative alla carta di credito.