Carta Nexi: quali novità da Cartasì?

Carta Nexi ha di fatto sostituito Cartasì, mutuandone le caratteristiche peculiari e soprattutto l’esperienza. Ecco nel particolare costi, requisiti e modalità di richiesta.

L’arrivo del nome Nexi nel panorama finanziario italiano è recente (2017) anche se in realtà identifica una società che ha maturato decenni di esperienza. Infatti con la denominazione di ‘Nexi Spa’ si indica l’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane S.p.A. (ICBPI) che ricordiamo è stato fondato nel lontano 1939. Tra le numerose controllate del gruppo troviamo anche la Nexi Payments S.p.A. che ha sostituito in tutto Cartasi.

Per questa ragione la gamma che è stata riservata all’offerta di carta “Nexi” è ampia e comprende vari prodotti (anche prepagate e carte di debito), che possono essere richiesti direttamente a Nexi oppure passando per una banca partner. I circuiti possono essere a scelta Visa o Mastercard.

Esempio carta di credito Nexi

Condizioni economiche e commissioni Carta di credito Nexi Classic
Banca emittente Credit Agricole
Vai al Sito
Copertura assicurativa -
Impresa Assicuratrice -

Data rilevazione: 02/07/2019 - Fonte: sito Credit Agricole

Come è composta l’offerta della versione credit card?

Esistono varie versioni di carta Nexi alle quali sono state riservate delle condizioni comuni quali:

  • scadenza del pagamento del saldo il 15 del mese successivo;
  • possibilità di estratto conto online gratis (quello cartaceo costa 1,15 euro);
  • accesso a un servizio clienti “multicanale”.

(Fonte: sito ufficiale Nexi – Data: 1/2/2018)

Il punto su cui si possono avere le maggiori differenze è quello sul costo di gestione annuale, dove c’è discrezionalità da parte delle varie banche.

Credit Card Nexi: costi e condizioni

Se ci focalizziamo in maniera esclusiva sulle card emesse direttamente da Nexi la scelta è tra 11 tipologie differenti. Queste nel particolare sono:
  • Carta Nexi (che contiene tutte le carte individuali, classic e one touch)
  • Gold
  • Platinum
  • Cobranded (dove ad esempio rientra la Cartafreccia)
  • Revolving
  • Black
  • Corporate
  • Aziendali
  • Business confindustria
  • Piemonte
  • You&Eni

Il costo della quota annuale è variabile e dipende dal tipo di carta prescelta. Si va comunque da un minimo di 35 euro (per le carte Classic e individuali) fino ai 250 euro della Cobranded platinum, passando per i 60 euro della versione gold e i 120 di quella Platinum.

Le condizioni standard sui costi sono invece:

  • Commissione anticipo contante in Euro: 4% min.0,52€
  • Limite anticipo contante: 20% del plafond
  • Costo blocco carta per furto e smarrimento: Gratis
  • Costo sostituzione di emergenza della carta Nexi: 25,00 Euro in Italia e all’estero (ma rimane gratuito per la versione Gold e platinum e per chi è iscritto al club iosì)
  • Comunicazioni on line: Gratis

(Fonte: sito ufficiale Nexi – Data: 1/2/2018)

Le versioni prepagate

Ci sono invece 4 prepagate Nexi e per la precisione:

  • la Cartafreccia che permette l’uso anche come carta fedeltà con la raccolta automatica dei punti in funzione delle spese effettuate con Trenitalia;
  • la Speed che è dedicata ai giovani di età compresa tra i 12 ed i 18 anni;
  • la Prepaid che è una classica prepagata;
  • la International che invece è stata ideata per i cittadini non residenti in Italia.

Anche in questo caso possiamo trovare condizioni comuni a tutte e 4 le versioni che sono il canone gratuito annuale e la presenza della tecnologia contactless.

N.B. i titolari di una carta di credito Nexi possono usare l’area clienti, loggandosi, per ricaricare anche una prepagata Nexi.

Come si richiede?

Per ottenere una carta direttamente da Nexi bisogna innanzitutto essere titolari di un conto corrente. Quindi si hanno due possibili strade da seguire:

  • richiesta della carta con chiamata al numero verde Nexi 800 02.48.22 (se si chiama dall’Italia) o +39.02.3498.0027 chiamando dall’estero. Gli operatori rispondono dalle ore 8 alle 20 tutti i giorni ad eccezione del sabato e della domenica;
  • richiesta online direttamente dal sito ufficiale.

In questo secondo caso bisogna cliccare sul pulsante blu “Richiedi online” e inserire nella pagina che si apre le coordinate della banca e del conto di addebito delle spese sostenute con la carta.

Poi si dovranno compilare gli spazi sui dati personali dopo aver cliccato su Prosegui. Una volta completata la richiesta, è possibile seguire il percorso della propria carta grazie alle notifiche che Nexi invia automaticamente ad ogni cambiamento di stato.

E’ logicamente necessario aver completato la richiesta con l’invio di tutta la documentazione richiesta. Fino a questo momento infatti la carta rimarrà non procedibile mancando i documenti giustificativi anche se è stata confermata online la richiesta.

Se si ha il bisogno di contattare direttamente Nexi per informazioni sulla carta bisogna scrivere a tracking@nexi.it.

Requisiti necessari per la richiesta

Le banche possono prevedere il possesso di requisiti oggettivi e soggettivi variabili come ad esempio una certa giacenza sul conto oppure una determinata anzianità dall’apertura del conto stesso. Invece per la richiesta diretta della carta Nexi è obbligatorio:

  • avere la maggiore età;
  • essere titolari di un conto corrente in Italia;
  • avere la residenza dimostrabile in Italia;
  • non essere protestato;
  • essere titolari di un reddito certificato che possa essere dimostrato.

Nexi Pay

Le carte Nexi possono essere gestire tramite Nexi Pay, l’app appositamente dedicata. Per quanto riguarda i servizi offerti è possibile:

  • consultare i movimenti delle varie carte Nexi;
  • attivare i servizi di notifica (approfondimento: Sms Alert);
  • pagare usando lo smartphone per le carte virtualizzate;
  • ricaricare le prepagate o fare ricariche telefoniche;
  • consultare il catalogo a premi Iosì (per poter raccogliere punti bisogna registrarsi, al costo di 15 euro l’anno);
  • attivare i servizi di sicurezza per gli acquisti on line;
  • registrare e virtualizzare altre carte purché sul circuito Visa o mastercard.

Per scaricare l’app, in modo comunque sempre gratuito bisogna avere uno smartphone o un iPhone, con un sistema operativo minimo:

  • android da 4.3
  • iOs da 9.0.

Dati rilevati L’1/02/2018 dai requisiti indicati su Apple Store e Play Store.