Funzionale ma essenziale: vantaggi e svantaggi del conto titoli di CheBanca

La porta di Chebanca che permette di affacciarsi e di entrare nel mondo degli investimenti azionari, obbligazionari, fondi ecc, è rappresentata dal suo conto titoli. Sempre per una necessità di coerenza, legata al principio della trasparenza e semplicità, anche per questo strumento è stato ridotto all’osso lo spettro di costi e delle commissioni, almeno per quanto riguarda la componente di quelli fissi.

Dettagli CheBanca
Canone mensile conto titoli 2 euro
Spese apertura/chiusura 0 euro
Come si apre? Online

Costi, caratteristiche e condizioni

L’apertura e la chiusura sono a costo zero, così come la tenuta e i diritti di custodia. Tuttavia per poter operare (ovvero per la componente dispositiva) bisogna pagare 2 euro di canone al mese, con un costo annuo di 24 euro.

Accettando le comunicazioni nella sola modalità online non ci sono costi da sostenere, altrimenti 2 euro per ciascun invio se in cartaceo (che va comunque richiesto). Nessuna commissione per l’accredito dei dividendi o delle cedole, ed anche per la sottoscrizione dei fondi (il che dipende dal regolamento del fondo stesso), a meno di futuri cambiamenti di rotta, Che!Banca ha deciso di esonerare i sottoscrittori.

Ovviamente l’imposta di bollo è a carico del titolare del conto titoli, che può essere intestato ad un massimo di due persone. Si possono avere fino a 5 conti correnti differenti (che non appartengono a Chebanca) da utilizzare come conti di appoggio.

Commissioni variabili sul trading

L’acquisto dei titoli di Stato a lungo termine non ha commissioni, altrimenti si parte dallo 0,03% dei Bot a 80 giorni, salendo allo 0,05%, 0,10% e 0,15% a seconda del tipo di durata del Bot scelto. Per quanto riguarda il trading è possibile farlo su azioni e warrant, etf e derivati nei mercati Ue (valuta oltre l’euro anche dollaro usa, sterlina e franco svizzero), con una commissione fissa allo 0,18% ed un importo minimo di 3 euro.

In più, per quelli quotati in Gran Bretagna c’è l’aggiunta della stamp duty pari al 0,5% del valore dei titoli negoziati. Come operatività si arriva fino alle 19, mentre l’orario ultimo per fare bonifici di elevato importo è fino alle 15,30 e le 15 sono la dead line per il versamento degli assegni.

Conclusioni

Il conto titoli Chebanca ha costi ma anche servizi ridotti al minimo. Non si tratta di un prodotto ideale per chi produce un elevato volume di compravendite, e che ama affacciarsi oltre i confini europei per scovare strumenti interessanti con cui diversificare il proprio portafogli.