Corporate o personale, revolving e a saldo: costi e funzionalità della Confcommercio Card

Risale al 2010 l’accordo che ha portato Confcommercio e Deutsche Bank a collaborare per la creazione di un pacchetto di servizi convenzionati, incentrati sulle esigenze specifiche dei soci dell’associazione stessa e che coinvolge in modo diretto la “Confcommercio card” che al tempo stesso è una carta di credito e una tessera associativa. Da qui si comprende che per poterla richiedere la prima cosa da fare è associarsi o essere già associati.

Circuito Mastercard
Emittente Deutsche Bank
Come si ottiene? Filiale

Caratteristiche e condizioni economiche

La carta funziona sul circuito Mastercard, e prevede un contributo annuale di 20 euro, sia nel caso della versione “personale” che per quello Corporate (la richiesta può essere quindi avanzata tanto da società quanto da ditta individuale). Rientra tra le carte multifunzione (per la doppia anima di carta di pagamento e tessera associativa) e come carta di credito può essere sia a saldo che revolving. A seconda del tipo avremo il plafond a partire da:

  • 1600 euro per quella “personale”;
  • 2600 euro per quella Corporate.

Per entrambi vale la condizione che al raggiungimento dei 1000 euro di spesa all’anno si ottiene la restituzione di 20 euro, che vanno in sostanza a compensare la spesa del canone annuale. Non sono previste commissioni per il rifornimento di carburante, mentre quella per anticipo contante è del 2% con un minimo di 2,58 euro per la versione personale, mentre la Corporate mantiene la commissione al 4%.

Sui prelievi si va da un minimo di 100 euro giornalieri a un massimo di 300 euro al dì. Il servizio di alert sms è gratuito (si paga il costo del messaggio a seconda del proprio operatore). Per le operazioni non euro la commissione è dell’1,75%, mentre il costo della lettera di addebito mensile è di 1,75 euro per la personale e 0,59 euro per la corporate.

Infine, per quanto riguarda la funzione revolving, i tassi Tan sono in entrambi i casi al 13,80% (taeg variabile in funzione dei differenti importi che possono essere dilazionati).

Come richiederla

Bisogna recarsi presso la sede della Confcommercio territorialmente competente, quindi fare il rinnovo della tessera oppure procedere al primo tesseramento e compilare il modulo di richiesta della card. Può essere richiesto un iter diverso di invio a seconda che si tratti di ditta individuale oppure società. In ogni caso la carta di credito verrà inviata da Deutsche all’indirizzo indicato nel modulo stesso.