Carta revolving Eureka: costi, opinioni e modalità di richiesta

Carta internazionale Eureka, offerta da Fiditalia, vanta una lunga storia nel panorama delle revolving. Ma quali sono le sue peculiarità e, soprattutto, i principali vantaggi e svantaggi rispetto alle proposte concorrenti?

eureka
Circuito Mastercard
Emittente Fiditalia
Come si ottiene? Online

Identificare la Carta Eureka di Fiditalia come una vera e propria “novità” non è in linea con lo stato dei fatti, vista anche la data di uscita della prima versione di questa carta di credito revolving. Ciò non toglie che le modifiche apportate strada facendo ne hanno migliorato l’aspetto concorrenziale e le potenzialità, anche se non tutte le ombre sono state dissipate, specialmente riguardo alla componente dei costi.

Una card a zero spese?

La Carta Eureka viene fatta rientrare nelle carte revolving a zero spese, il che non è una forzatura dal momento che si tratta di una card che non prevede quasi nessun costo fisso. Infatti oltre all’assenza di un canone di gestione (mensile o annuale), non sono applicate commissioni per le comunicazioni, l’imposta di bollo viene assolta da Fiditalia, e non c’è la commissione per rifornimento di carburante.

Come costi quindi vanno eventualmente considerate le commissioni di anticipo contante che sono ferme a 4%. Invece sui tassi di interesse applicati permangono giustamente delle perplessità, visto che il Taeg è superiore al 18%. Ciò però non rappresenta un controsenso sul criterio della gratuità, per la quale si guarda ai costi legati al possesso e non all’impiego della carta stessa.

Caratteristiche principali

Il plafond massimo è di norma fissato a 1500 euro per la versione “base” a meno che in fase di richiesta non si proceda ad indicare plafond maggiori (la cui concessione è soggetta comunque a istruttoria e valutazione), fino a poter arrivare ad un massimo di 5000 euro.

Come anticipo contante si va mensilmente dai 500 ai 2000 euro, mentre per la funzione di pagamento rateale (trattandosi di una revolving pura), i limiti sono abbastanza essenziali: la rata minima dovrà essere pari al 3, 4 oppure 5% dell’importo da frazionare per il rimborso. Per quanto riguarda l’anticipo contante è prevista sia la forma classica, con prelievo da Atm, che la richiesta tramite accredito di bonifico su conto corrente. Il rimborso accettato delle rate è solo tramite rid bancaria.

Come richiederla?

Ci si deve recare necessariamente presso una filiale Fiditalia, portando i documenti personali e reddituali oltre che l’ Iban del conto sul quale operare gli addebiti delle rid di rimborso. Contestualmente con la richiesta si può chiedere anche l’adeguamento del plafond alle proprie necessità di spesa, e si dovrà specificare se si vorrà il funzionamento sul circuito Visa oppure Mastercard.

Riepilogo caratteristiche, costi e le condizioni

Condizioni economiche e commissioni
Carta Eureka
Quota annua
0,00 euro
Quota carta aggiuntiva
0,00 euro
Addebito
n.d.
Pagamenti
Rateizzato
Limiti di utilizzo
personalizzata
TAN
16,80%
TAEG
18,16%
Commissioni operazioni zona Euro
no
Commissioni operazioni Extra-Euro
n.d.
Anticipo contante presso ATM della banca emittente
n.d.
Anticipo contante presso
gli ATM Italia
4,00%
Anticipo contante presso
gli ATM Area Euro
4,00%
Anticipo contante presso
gli ATM Area Extra-Euro
4,00%
Sostituzione o Smarrimento
n.d.
Richiesta
Filiale Fiditalia
Rifornimento carburante
gratuiti
Maggiorazione su cambio zona Extra Euro
n.d.
Saldo consultabile online
si
Invio estratto conto
0,00 euro
Circuito
Mastercard
Banca Emittente
Fiditalia

*Tutti i prezzi si intendono in euro.

Conclusioni

La Carta Eureka è una discreta revolving, che però rimane sempre in una zona “grigia” mettendosi in evidenza solo per i tassi di interesse non propriamente a buon mercato.

Come si ottiene ?

Online