Requisiti, tassi, costi e condizioni: tutto quello che c’è da sapere su Carta Valea

La società appartenente al gruppo Carige specializzata nel credito al consumo, la Creditis, propone come forma di prestito immediato, la propria carta revolving Valea (con funzionamento identico all’ipotesi di credito rotativo in alternativa all’impiego tramite carta di credito rateizzabile).

Circuito Visa
Emittente Banca Carige
Come si ottiene? Online/Filiale

Questa carta presenta condizioni abbastanza chiare, che ne garantiscono un uso comodo e pratico, con l’aggiunta della sicurezza del circuito su cui funziona (per fare acquisti o in caso di anticipo contanti) che è Visa. Ovviamente può essere usata anche per fare acquisti online.

Caratteristiche principali della carta di Creditis

Si tratta tutto sommato di una normale carta revolving che, ad ogni uso e fino a esaurimento del plafond (e di conseguenza al suo progressivo rispristino con i vari rimborsi), permette di acquistare o prelevare contanti da Atm (come anticipo contanti) con rateizzazione degli importi.

Gruppo Carige

Come caratteristiche di fondo ci sono: un plafond di 1500 euro, mentre come prelievi i limiti sono 250 euro al giorno e un massimo di 750 euro invece in un mese. Per la determinazione della rata vale il solo vincolo del 5% (ovvero la rateizzazione non può portare ad una rata mensile di importo inferiore al 5% dell’importo da dilazionare), con un somma minima di 75 euro.

Nel caso di anticipo contanti da prelievo su Atm la commissione è del 4% mentre in caso di bonifico sul conto è dell’1%. Come tassi, si ha un Tan fisso al 14,90%, mentre il Taeg può arrivare a superare il 19%. Non sono comunque previste commissioni di incasso rid, e nemmeno di istruttoria o gestione della carta Valea. Non c’è alcun canone annuo, né spese di commissioni per operazioni in valuta. Come costi fissi sono invece applicati:

  • blocco al costo di 15 euro;
  • sostituzione della carta con contributo di 10 euro;
  • rimborso per i documenti in cartaceo ad 1 euro.

Come requisito è richiesta la titolarità di un conto corrente, mentre le rate devono essere pagate proprio con rid.

Come richiederla

Si richiede online tramite l’apposito modulo, che prevede come primo passo la scelta del tipo di carta che si vuole (è disponibile anche in versione personalizzabile), senza dover effettuare una vera e propria registrazione. Per poterne fare richiesta bisogna avere a portata di mano un documento di identità e il raggiungimento della maggiore età, ma non aver superato i 72 anni.

Inoltre bisogna avere un reddito documentabile (ovviamente anche senza busta paga) essere cittadino italiano ed avere residenza in Italia. Al termine della compilazione bisogna stampare il modulo di richiesta, e poi inviarlo, con copia dei documenti richiesti, a Creditis Servizi Finanziari SpA mentre come indirizzo va indicato Via Gabriele D’Annunzio, 101 – 16121 Genova.

Una volta superata la fase di valutazione da parte di Credits, carta Valea viene inviata all’indirizzo indicato nel modulo compilato, e bisognerà solo attivarla, per poi poterla utilizzare immediatamente.

Conclusioni e opinioni

La carta è intermedia, sia come tassi che costi. Può rappresentare un’accettabile soluzione per avere liquidità immediata o affrontare spese di una certa entità senza richiedere formalmente un finanziamento. E’ valido il servizio che sfrutta vari contatti per dare informazioni, che si concentrano sulla forma più semplice, che è quella del numero verde 800.010.909.