Carta migliore per studenti universitari: confronto ed opinioni

Le carte di credito e le carte conto offrono dei servizi completamente differenti: con le carte di credito si ha la possibilità di effettuare dei pagamenti posticipati, ma sono e rimangono esclusivamente un mezzo di pagamento, mentre con le carte conto oltre alla possibilità di utilizzarle come metodo di pagamento (ma del tipo di carte di “debito”) si ha una gamma molto più ampia di servizi offerti, che possono coincidere con quelli offerti da un vero e proprio conto corrente, ma a costi molto più bassi.

Carte giovani

Requisiti ed elementi per scegliere la carta di credito o la carta conto

Gli studenti universitari, in quanto generalmente non sono percettori di reddito hanno poche possibilità di ottenere una carta di credito, a meno che questa non sia collegata ad un prestito d’onore, oppure non si tratti di carte di credito collegate a quelle della famiglia.

Le carte conto invece sono molto più semplici da ottenere, in quanto basta aver raggiunto la maggiore età (alcune sono sottoscrivibili anche da minorenni), e garantiscono quindi, oltre ad un’ operatività più completa (trattandosi di carte dotate di Iban), una maggiore riservatezza sul loro impiego ed anche una maggiore sicurezza. Inoltre le carte conto, offerte da alcune banche, son addirittura gratuite, non prevedendo costi di emissione e di ricarica.

Infine non c’è da trascurare che in caso di emergenza (anche all’estero) con le carte conto non si rischia di restare senza denaro necessario (basterà che venga fatta la ricarica, anche a distanza da qualche familiare o amico) mentre con le carte di credito rimane il problema del massimale mensile, e in caso di necessità di contante bisognerà fare i conti con le commissioni per anticipo contante oltre al costo del cambio in valuta (se previsto).

Le carte conto per universitari, come sceglierle?

L’aspetto più importante è quello dei costi, che comunque sono di facile individuazione e gestione grazie alla formula del canone mensile, che può essere addirittura azzerato. Nell’indecisione è meglio scegliere le carte conto che permettono un’ operatività completa (che comprende anche bonifici, ricariche telefoniche, ecc), tanto da consentire una gestione delle spese chiara e facilmente programmabile.

Esempi di carte conto

  • Genius card di Unicredit permette a tutti gli under 27 anni di avere una carta conto completa, sicura ed economica. La ricarica della carta è semplice;
  • Inmediolanum, è la carta di banca Mediolanum, che oltre alla particolarità di essere personalizzabile con la foto per aumentarne la sicurezza, garantisce un’ampia possibilità di scelta per effettuare le ricariche della carta conto, e un canone mensile, che comprende l’intera operatività di un euro al mese.