Carta Consel a saldo o revolving? Attenzione ai tassi!

La carta Consel viene emessa nella sua versione base come carta di credito revolving ma i qualsiasi momento si può richiedere il passaggio a carta di tipo ‘classic’, ovvero con rimborso a saldo. Questa è forse la principale novità che accompagna questo strumento di pagamento, molto accettato grazie al funzionamento sul circuito Visa. L’altro spunto di originalità è dato dal servizio Plus, che tramite cart@ in rete, consente di fare gli acquisti online presso i negozi convenzionati online, effettuando poi il rimborso in modo rateale.

Circuito Visa
Emittente Consel
Come si ottiene? Filiale

Caratteristiche e costi della carta Consel

La versione revolving e quella con rimborso a saldo non sono proprio coincidenti, in quanto per la prima è previsto un costo annuo di 15 euro, che si paga però solo a partire dal terzo anno (per i primi due la carta è a zero spese), mentre la versione a saldo ha un costo annuo di 20 euro.

Per ogni carta principale è possibile richiedere fino ad un massimo di tre carte aggiuntive (vedi Carte di credito per protestati), che hanno comunque il costo di 10 euro cadauna. Tra i servizi previsti ci sono quello di sms alert gratuito, e le agevolazioni per il rimborso di alcuni acquisti con partner selezionati (come Generali, anche se non è più previsto il rilascio della carta Genertel).

Tramite richiesta scritta all’area clienti si può richiedere l’aumento di fido (vedi Carte di credito senza conto corrente), che parte da 1500 euro come plafond standard. Come commissioni ci sono: quella per anticipo contante, pari a 4%, e per operazioni in valuta diversa dall’euro pari al 2%. Non è invece prevista alcuna commissione per il rifornimento di carburante.

Condizioni della carta revolving di Consel

Rispetto alla versione classic con rimborso a saldo, per la funzione revolving è previsto lo stesso plafond di 1500 euro, che si ricarica ad ogni rimborso. Come tassi di interesse troviamo TAN fisso 17,52 %, e per il Taeg 27,06 %. Per questa ragione, come carta di credito a saldo è una buona concorrente di carte simili, mentre con la funzione revolving è una delle carte con il tasso più elevato, ed anche per la funzione “plus” e pagamento a rate online, gli eventuali vantaggi vengono meno, se paragonati ai servizi offerti da altre banche o finanziarie.