I vantaggi dei mutui di Banca Credem

Banca Credem nei confronti dell’offerta sui mutui mostra un atteggiamento opposto a quello riservato ai prestiti personali, proponendo una gamma molto ben articolata, che parte dalle soluzioni più adatte ai “puristi” (con il semplice tasso fisso o variabile puro), e viene impreziosita dalle proposte più accessoriate, culminando con la versione del Mutuo Multiswitch.

Ciò che rende valida nel complesso l’offerta, oltre che la grande varietà di scelta, è anche la parte della convenienza che mantiene un livello di attenzione ed appetibilità costantemente elevati.

Le varie proposte di Mutuo Credem

Questa banca pone una grande attenzione soprattutto sulla fase di pre-selezione e scelta del potenziale mutuatario (vedi anche Mutuo facile), il che denota la giusta sensibilità per un ambito molto delicato, come quello della scelta del miglior finanziamento per la propria casa, sia che si tratti di una surroga, che di acquisto, costruzione o ristrutturazione.

Nel dettaglio le alternative da valutare (come mutui garantiti da ipoteca) sono:

  • Mutuo Casa Tasso Fisso: la durata va da 5 a 30 anni per acquisto e ristrutturazioni (altrimenti ci si ferma a 20 anni). Non si arriva come percentuale al 100 per cento di finanziabilità, ma all’80%. Come spese accessorie c’è quella di istruttoria che è dello 0,50% dell’importo richiesto, e uno spread in linea con quello medio del mercato;
  • Mutuo Tasso Variabile: disponibile sia con indicizzazione all’ euribor a tre mesi che al tasso Bce, con percentuale massima finanziabile che arriva fino al 95%;
  • Variabile con Cap: si torna ad una percentuale di finanziabilità massima dell’80% (vedi anche Richiesta prestiti personali), ed un tasso di protezione massimo che non può superare il 7%. Per durata e costi accessori la situazione rimane invece invariata;
  • Mutuo 0 99: lo spread è fisso (sia per il tasso fisso che variabile) e fermo allo 0,99%, per quelle richieste (comprese la surroga) con una percentuale di finanziamento al 50% e una durata massima di 20 anni;
  • Mutuo Multiswitch: in questo caso si ha un mutuo strutturato che permette in qualsiasi momento l’esercizio dell’opzione di passaggio dal tasso in corso (che di partenza è variabile) a quello fisso. La prima opzione è compresa nel contratto, ma si possono acquistare altre due possibilità (consigliato soprattutto per le durate più lunghe). Importo minimo da richiedere 50 mila euro, percentuale massima dell’80% e spese accessorie istruttoria all’1%.

Conclusioni

In realtà l’offerta Credem mutui è ancora più ampia, vista la presenza di numerosi mutui chirografari, come il Mutuo Energia per esempio, ma quello che rimane centrale nell’offerta è la grande competitività, oltre che l’aspetto centrale della consulenza che sicuramente rappresenta (insieme alla convenienza) un valore aggiunto da non sottovalutare.

Quindi non c’è da sorprendersi se le opinioni a riguardo, nel complesso, rimangono molto positive ormai da diversi anni.