Le carte conto sono più sicure dei conti correnti: spieghiamo perché è falso

Le carte conto vengono pubblicizzate come sistemi di gestione delle proprie finanze sicuri ed economici. Ma è davvero così?

Perché i tuoi soldi sono a rischio

Proprio in questi giorni sta facendo scalpore la notizia di Luca M. che si è ritrovato senza un centesimo, dopo che gli è stata clonata la carta conto sulla quale aveva tutti i suoi risparmi.

Se anche tu hai una prepagata dotata di iban dovresti considerare questi due pericoli:

  1. Le spese effettuate mediante carta prepagata sono scalate immediatamente dal saldo (al contrario delle carte di credito) e pertanto in caso di transazione errata il recupero dei soldi è lento e macchinoso;
  2. Difficilmente le banche tutelano i possessori di una carta conto con assicurazioni specifiche contro le frodi (rivolte solo ai correntisti) e pertanto la restituzione dei soldi “rubati” al malcapitato è una rarità.

Quindi ATTENZIONE non è vero che le carte conto sono sicure!

Il costo reale di una carta conto

Non esistono oggi carte conto realmente a costo zero! Mediamente il canone mensile di una carta conto si aggirano intorno ai 2 euro (quindi ben 24 euro all’anno!) ai quali vanno aggiunte tutte le spese accessorie:

  • ricariche in contanti: le commissioni si aggirano intorno all’1,50€ ad operazione;
  • duplicato carta: in media 10 euro;
  • ricezione/invio bonifici online: il cui costo si aggira intorno a 1,00€ per operazione.

La lista in realtà sarebbe più lunga, ma già con questi pochi elementi è chiaro il costo annuo reale di una carta conto.

Gli svantaggi dell’assistenza clienti

Parliamoci chiaro… i possessori di una carta conto quando si recano in banca per svolgere operazioni (bonifici, richiesta movimentazione ecc) sono trattati come clienti di serie b: i costi applicati sono in media pari a 5 euro a operazione e i tempi di attesa davvero lunghi.

L’esempio classico è quello del furto o smarrimento della propria carta conto: dopo aver compilato gli appositi moduli in filiale la carta viene spedita a casa del cliente anche dopo 30 giorni! In tutti questi giorni il malcapitato dovrà svolgere tutte le operazioni di prelievo in filiale sostenendo quindi anche tutti i relativi costi, che ti ricordo in media sono di 5 euro a operazione!

La soluzione a costo zero!

Se usi la carta conto come strumento di gestione dei tuoi risparmi (quindi ad esempio per l’accredito dello stipendio o per accantonare un pò di soldi) ti consiglio di passare subito ad un conto corrente a zero spese: attualmente il più conveniente è Conto Corrente CheBanca! (vedi anche Opinioni Conto Yellow)

Conto CheBanca non prevede costi di attivazione e gestione e ti offre la possibilità di ottenere una carta bancomat abilitata agli acquisti online e una carta di credito MasterCard.

Per comprendere la convenienza di questo prodotto ecco un confronto voce per voce tra Conto Corrente CheBanca e Postepay Evolution, una delle carte conto più diffuse del momento.

Conto CheBanca vs Postepay Evolution
Condizioni Postepay Evolution Conto Corrente CheBanca
Apri online
Canone Annuo 10,00€ 0,00€
Attivazione o Quota di Rilascio 5,00€ 0,00€
Bonifici Fino a 3,50€ 0,00€
Costi di ricarica da 1,00€ a 3,00€ 0,00€
Carta di credito Servzio non disponibile 0,00€
Carta Bancomat Servzio non disponibile 0,00€
Assistenza Gratis in filiale NO SI

Come puoi facilmente vedere aprendo conto corrente CheBanca potrai risparmiare sia sui costi di gestione del tuo conto e soprattutto potrai finalmente mettere al sicuro i tuoi risparmi grazie all’assistenza clienti specifica dedicata ai correntisti.