Carta di credito migliore: ecco quali ottenere anche senza busta paga

In assenza di busta paga o di altro reddito dimostrabile è veramente molto difficile ottenere credito da una banca o finanziaria, dunque, è molto probabile ricevere un secco “NO” alla richiesta di una carta di credito!

Questa carta di pagamento, infatti, viene concessa solo in presenza di determinati requisiti, che soprattutto disoccupati, cattivi pagatori e protestati non riescono a soddisfare.

Ecco i passi per ottenere una carta:

  1. Avere a portata di mano il proprio documento d’indentità o il codice fiscale;
  2. Compilare il modulo di richiesta inserendo tutti i dati richiesti;
  3. In molti casi la carta viene inviata direttamente e senza la richiesta di ulteriore documentazione (quali busta paga e dichiarazione dei redditi).

Abbiamo realizzato una tabella comparativa in cui si analizzano i dati forniti dai nostri utenti in merito al tasso di accettazione di alcune delle migliori carte di credito ( a saldo, prepagate o revolving) presenti sul mercato.

Condizioni
Richiedi online Richiedi online Richiedi online Richiedi online Richiedi online Richiedi online
Nome carta Carta di credito CheBanca Hello Card Viabuy Carta di credito Widiba Carta Hype Carta Soldo.com
Numero carte ottenute 35 45 68 39 26 35
Numero carte negate 3 2 3 5 5 0
Probabilità di ottenimento carta 89% 88% 100% 88% 84% 100%
Utilizzabile per noleggio Si Si Si Si Si Si
Utilizzabile per abbonamento telefonico Si Si Si Si Si Si

Sei riuscito ad ottenere la tua carta? Inviaci una e-mail di conferma all’indirizzo networkfinanza+cartarifiutata@gmail.com, così da poter aggiornare le statistiche in tabella

Promo CheBanca


Apri un conto corrente online e scegli il tuo regalo: 100€ su ePrice, 12 mesi di cinema con Stardust, 100€ su Zalando.

Ecco i 3 step da seguire:

  1. Apri il Conto CheBanca compilando il form online
  2. Inserisci il codice promozionale
  3. Accredita lo stipendio o la pensione entro il 31 Marzo 2017.






















Messaggio Promozionale. L’emissione delle carte è a discrezione delle rispettive banche.