Carta Cabelpay: opinioni sulla convenienza

Cabelpay è allo stesso tempo una carta prepagata ed un conto corrente di base, ma non svolge funzioni di carta di credito, se non per la possibilità di poter effettuare i pagamenti online anche per fare acquisti.

Nuova promozione Altroconsumo
Circuito MasterCard
Emittente Bcc fo Web in collaborazione con Altroconsumo
Come si ottiene? Online

Quindi fondamentalmente può essere usata come bancomat, come conto (vedi anche Migliori conti correnti) e come strumento atto a tenere sotto controllo le proprie spese, con possibilità di suddivisione dei vari ambiti.

Fin qui quindi presenta le stesse caratteristiche delle classiche ricaricabili dotate di Iban con funzioni di conto corrente. Quindi quali sono le ragioni che dovrebbero spingere a preferirla alle altre carte concorrenti?

Una prepagata “condivisa” da tante banche e dai vantaggi di Mito

La Cabelpay appartiene al gruppo Bcc, per cui sono numerosissime le banche che ne permettono l’emissione, e che rendono semplici, economiche e sicure sia le ricariche che i prelievi da Atm (dalla banca di Viterbo alla Fornacette, alla Bcc del credito cooperativo di Roma, ecc). A questo si aggiungono tutti i vantaggi collegati al “circuito” Mito, che ne semplifica ulteriormente la gestione e l’uso, soprattutto in caso di titolarità di differenti rapporti con le banche aderenti, fermo restando l’obbligo di essere titolari di un conto BccforWeb, richiedendo infatti un collegamento ad esso.

Costi delle due versioni “Cabelpay”: da quella per tutti a quella per i soci Altroconsumo

Nel panorama delle carte ricaricabili prepagate, ma che assolvono anche la funzione di carta conto, presenta una particolarità: non è previsto alcun canone mensile di gestione, ma un costo di emissione di 10 euro.

In più, nel caso in cui si volesse anche usufruire del servizio di sms alert bisogna spendere altri 5 euro. Se invece si è soci Altroconsumo entrambe le voci di spesa vengono azzerate. Per il resto le ricariche sono per entrambe le versioni di cabelpay gratuiti, tranne nel caso in cui si dovesse procedere con Sisal (che ha un costo di 3 euro a ricarica).

I prelievi sono gratis, sugli Atm del gruppo e con un costo di 2 euro per le banche extragruppo ma dentro alla zona Ue, mentre extra Ue è di 4 euro. Non è prevista alcuna commissione di rifornimento carburante, mentre per le operazioni di pagamento fatte in valuta diversa dall’euro è previsto il costo fisso di 1 euro.

Requisiti e condizioni economiche

Fondamentalmente per richiedere la Cabelpay basta essere maggiorenni ed avere, come accennato, un conto corrente Bccforweb mentre per la versione Altroconsumo bisogna già essere soci (vedi anche Carta di credito Altroconsumo). Quindi la richiesta va fatta online ed una volta entrati in possesso bisogna provvedere a fare il bonifico di identificazione, con un importo minimo di 50 euro.

Il plafond della carta è di 3 mila euro, che coincidono con il limite di spesa giornaliero o mensile. Invece per i prelievi il limite giornaliero è di 250 euro mentre quello mensile è di 1500 euro. Molto più severo è quello per gli acquisti online, fermo a 500 euro. La durata della carta è di 5 anni, e in caso di blocco bisogna farsi carico di 4 euro di commissione.

Conclusioni

Si tratta di una carta adatta a chi vuole razionalizzare la spesa più che per chi non vuole un vero conto corrente, considerato il vincolo di collegamento proprio ad uno di essi. Sicuramente i costi connessi la rendono economica (a maggior ragione per i soci di Altroconsumo), un aspetto positivo un po appannato dall’obbligo di essere clienti Bcc.