Assicurazione moto: consigli utili per pagare meno

In Italia il numero di due ruote a motore, tra moto (soprattutto 125) e ciclomotori di varie cilindrate è tra i più alti in Europa con dei veri e propri storici gioielli (come l’amatissima Vespa) che sono ancora perfettamente funzionali e circolanti aumentando il numero di modelli d’epoca.

Il budget che deve essere destinato all’assicurazione moto, può raggiungere delle cifre molto importanti, senza tralasciare il fatto che nella larga maggioranza dei centauri, di norma si ha anche una quattro ruote da mantenere.

Tutto questo rende la scelta dell’assicurazione moto più conveniente ancora più complessa e soprattutto oggetto di una maggiore attenzione nella fase di valutazione, tra assicurazioni temporanee, più o meno economiche, oppure polizze ad hoc per moto d’epoca e la possibilità di risparmiare con gli sconti “famiglia”.

Conviene la polizza temporanea?

Spesso ci si trova davanti all’obbligo di dover acquistare un’assicurazione per moto o ciclomotore che viene usata solo in determinati periodi dell’anno. Anche se potrebbe sembrare conveniente sottoscrivere una polizza che vada a coprire unicamente tali periodi, in realtà non si risparmia, perché il costo è proporzionalmente più elevato di una assicurazione annuale (vedi anche Offerte assicurazioni Credem).

Per ovviare a questo problema si può scegliere un’ assicurazione moto economica annuale, che permette di sospendere la copertura (normalmente basta una semplice telefonata), per poi riattivarla al momento della necessità. Tra le prime compagnie ad offrire questa possibilità c’è stata Direct Line, ma ora ci sono altre compagnie che offrono questa possibilità.

Moto d’epoca: come risparmiare?

Così come avviene per le auto d’epoca, se il proprio veicolo è iscritto nell’apposito registro, si ha un grande risparmio per la polizza rc obbligatoria. Le alternative sono due:

  • rivolgersi alle compagnie più grandi, che hanno assicurazioni per “veicoli” d’epoca;
  • scegliere compagnie meno note, che stringono convenzioni con le varie federazioni (come la Fmi).

Un buon prezzo del premio è inferiore ai 200 euro, indipendentemente dalla cilindrata, e con maggiori sconti nel caso di moto con più di 25 anni.

Economica ma senza troppi sacrifici

Quando si sceglie una polizza si tende a fare la scelta più economica rinunciando a forme di garanzia che specialmente per le due ruote non andrebbero trascurate, come la Kasko per l’abbigliamento e la ‘infortuni del conducente e assistenza stradale’. Questa rappresenta una soluzione evidentemente poco lungimirante e potenzialmente più onerosa del risparmio ottenuto a monte.

Sconti famiglia: fino al 25%

Se si hanno almeno due mezzi (spesso è sufficiente che siano intestati a membri di uno stesso nucleo familiare) si può accedere a sconti dedicati. C’è però da fare attenzione all’iter, poiché spesso non sono proposti direttamente, ma vanno richiesti. Quindi quando si effettua un preventivo, è sempre consigliato far presente anche questo aspetto.

Altri articoli: Noleggio auto senza carta di credito