Come funziona l’assicurazione casa: piccola guida per scegliere la migliore

La casa è il bene più prezioso degli italiani, i quali infatti per poterla comprare si indebitano per anni facendo rinunce e sacrifici; per questo l’assicurazione casa diventa un’operazione da considerare perché si rivela non solo utile ma in alcuni casi anche obbligatoria, come quando si sottoscrive un mutuo.

La polizza casa tutela infatti sia l’immobile che ciò che vi è contenuto, grazie al risarcimento in denaro che viene concesso al verificarsi di determinati eventi non prevedibili che procurano danni ingenti. Esistono varie tipologie di polizze, a seconda di ciò che si vuole tutelare.

Facciamo un excursus su quelle che sono le assicurazioni casa online e non più richieste.

Assicurazione casa multirischio

Cosa copre l’assicurazione casa? Non è facile rispondere perché tutto dipende da cosa c’è scritto sul contratto che si sottoscrive; è fondamentale dunque leggere con attenzione tutte le voci della polizza e scegliere un prodotto che comprenda i rischi a cui si è maggiormente esposti.

Polizza scoppio ed incendio

Partiamo dall’assicurazione casa obbligatoria, quella che si deve sottoscrivere quando si accende un mutuo (vedi anche Confronta i mutui più facili da ottenere) e quando si ha accesso a qualsiasi finanziamento che preveda come garanzia l’immobile stesso. In questi casi la sottoscrizione di una polizza che preveda il risarcimento nel caso di incendio o incidente che renda il bene oggetto di ipoteca inservibile è necessaria, pena la non erogazione del credito richiesto.

Polizza rischi diversi

Entrando invece nel settore delle assicurazioni non obbligatorie, la più gettonata è quella “multirischio”, modulabile secondo le necessità personali, ma che in linea di massima comprende:

  • furto ed incendio (utile se si abita in una zona in cui i furti sono frequenti o si hanno cose di particolare valore in casa);
  • responsabilità civile verso terzi (utile per tutelarsi in cui si procurino danni a cose altrui od a persone);
  • guasti agli impianti idrici o elettrici (utile quando un guasto idrico o elettrico procura ingenti danni all’immobile o alle cose in esso contenute);
  • copertura per le spese legali (utile nel caso in cui vi siano controversie legali di tipo civile e penale che coinvolgono l’intestatario o qualche suo familiare).

Polizza calamità naturali

L’ultimo paragrafo lo dedichiamo all’assicurazione casa che prevede la copertura di danni per le calamità naturali, tipo di polizza che fino al 2012 non era contemplata nel panorama assicurativo nazionale. Dopo il grande sisma che ha colpito l’Emilia Romagna nel 2012 invece un apposito Decreto ha esteso alle polizze multirischio la possibilità di tutelare l’immobile anche nei casi di danni causati da calamità naturali, quali terremoto, alluvione e fenomeni climatici particolarmente violenti.

Oggi molte compagnie assicurative propongono polizze ad hoc come ad esempio Unipol e Genialloyd.

Altri articoli: Assicurazione carta di credito.